"Ora abbiamo il Napoli e il Milan per chiudere il 2013, poi Lazio e Chievo per chiudere l'andata. Diamoci appuntamento a meta' gennaio e capiremo meglio quanto vale la squadra". Walter Mazzarri aspetta. Per il tecnico nerazzurro non e' arrivato ancora il momento dei bilanci anche se questi primi mesi hanno visto la sua squadra viaggiare a corrente alternata. "Panchina scomoda? Sono totalmente concentrato su quello che devo fare per far rendere al massimo i giocatori che la societa' mi mette a disposizione - replica il tecnico toscano in un'intervista al 'Corriere della Sera' - Questa e' la mia forza, e non sento tanto la pressione. Quella me la metto addosso da solo. Per cercare di vincere sempre".

"Quando arrivo in una nuova realta' non alleno solo i giocatori perche' credo che tutte le persone che lavorano vicino alla squadra siano importanti - prosegue - Venendo all'Inter, il primo obiettivo era quello di rivalutare il gruppo, partendo non tanto dal nono posto, ma dai 19 punti del girone di ritorno. Il gruppo che mi e' stato consegnato era piu' o meno lo stesso e se si tiene conto oggettivamente di certi parametri, siamo andati oltre le aspettative, indipendentemente dalle ultime tre partite che abbiamo pareggiato. I ragazzi mi hanno dato subito risposte eccezionali. Ora devo capire la flessione che abbiamo avuto e rendermi conto del tipo di reazione che avra' questa squadra, sotto una responsabilita' grossa, perche' la maglia dell'Inter pesa". Domenica ritrova il Napoli da avversario. "Io ho presentato fatti e non parole. Ho la coscienza piu' che a posto. E poi un allenatore si deve valutare dal primo giorno in cui arriva in una squadra all'ultimo giorno in cui ha lavorato li'. Ecco come dovrebbe essere valutato un allenatore: rapporto tra quello che ha preso, risultati sul campo e risultati economici".

2013-12-13T14:39:57.523+01:002013-12-13T14:39:00+01:00truetrue1006116falsefalse82Sport/sport4131135610062013-12-13T14:39:57.587+01:0010062013-12-13T14:42:33.167+01:000/sport/mazzarri-inter-131213false2013-12-13T14:41:46.497+01:00311356it-IT102013-12-13T14:39:00"] }
A- A+
Sport
mazzarri modificato 8
 

"Ora abbiamo il Napoli e il Milan per chiudere il 2013, poi Lazio e Chievo per chiudere l'andata. Diamoci appuntamento a meta' gennaio e capiremo meglio quanto vale la squadra". Walter Mazzarri aspetta. Per il tecnico nerazzurro non e' arrivato ancora il momento dei bilanci anche se questi primi mesi hanno visto la sua squadra viaggiare a corrente alternata. "Panchina scomoda? Sono totalmente concentrato su quello che devo fare per far rendere al massimo i giocatori che la societa' mi mette a disposizione - replica il tecnico toscano in un'intervista al 'Corriere della Sera' - Questa e' la mia forza, e non sento tanto la pressione. Quella me la metto addosso da solo. Per cercare di vincere sempre".

"Quando arrivo in una nuova realta' non alleno solo i giocatori perche' credo che tutte le persone che lavorano vicino alla squadra siano importanti - prosegue - Venendo all'Inter, il primo obiettivo era quello di rivalutare il gruppo, partendo non tanto dal nono posto, ma dai 19 punti del girone di ritorno. Il gruppo che mi e' stato consegnato era piu' o meno lo stesso e se si tiene conto oggettivamente di certi parametri, siamo andati oltre le aspettative, indipendentemente dalle ultime tre partite che abbiamo pareggiato. I ragazzi mi hanno dato subito risposte eccezionali. Ora devo capire la flessione che abbiamo avuto e rendermi conto del tipo di reazione che avra' questa squadra, sotto una responsabilita' grossa, perche' la maglia dell'Inter pesa". Domenica ritrova il Napoli da avversario. "Io ho presentato fatti e non parole. Ho la coscienza piu' che a posto. E poi un allenatore si deve valutare dal primo giorno in cui arriva in una squadra all'ultimo giorno in cui ha lavorato li'. Ecco come dovrebbe essere valutato un allenatore: rapporto tra quello che ha preso, risultati sul campo e risultati economici".

Tags:
mazzarriinter
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Giornata Api, Lamborghini impegnata per la salvaguardia dell’ecosistema

Giornata Api, Lamborghini impegnata per la salvaguardia dell’ecosistema


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.