A- A+
Sport
MILAN-INTER PAGELLE: Leao-Giroud devastanti. Tomori-Skriniar, derby complicato
Rafael Leao (Lapresse)

MILAN-INTER PROMOSSI E BOCCIATI. LE PAGELLE DEL DERBY
 

Rafael Leao voto 9 Due gol che devastano la difesa dell'Inter e l'assist per la rete di Giroud. Un derby da superstar: quando parte palla al piede è immarcabile

Maignan voto 8 Se il Milan soffre, non c'è problema: ci pensa Mike. Il riflesso sul colpo di testa di Lautaro e il volo con la mano di richiamo sul tiro da fuori di Calhanoglu valgono due gol. Il derby dei portieri è suo: per Handanovic (voto 5,5) una serata da incubo e forse sul gol di Giroud il dubbio che qualcosa di più forse si potesse fare.

Tonali voto 7,5 Domina per un'ora a centrocampo con grinta, carattere e dinamismo da vero combattente. E' letteralmente ovunque. Determinante in una delle sliding doors del derby quando intercetta il passaggio sbagliato di Calhanoglu e lancia Leao verso l'1-1. Indiavolato. Al suo fianco un Bennacer grintoso e sempre pronto a rilanciare l'azione offensiva (voto 6): Isma gli dà manforte a lungo (soffrendo un po' nel finale quando l'Inter va in forcing).

Giroud voto 7 Il gol che spacca la partita è suo (con assist di Leao): quando Olivier si gira nel derby per l'Inter son sempre dolori. Applausi della San Siro rossonera quando esce e viene sostituito da Origi (voto 6: il belga entra bene in un finale non semplice)

Milan Inter GiroudGiroud (Lapresse)
 

Dzeko voto 7 Entra al posto di Correa (voto 5,5: si vede solo sull'ottimo assist che lancia Brozovic in gol) e rianima subito l'Inter con il gol del 3-2 (bella l'imbeccata by Di Marco - voto 6.5 - che cresce molto nel finale). Con Edin in campo i nerazzurri sognano la riscossa.

Brozovic voto 6,5 L'inserimento sul gol vale mezzo punto in più. Per oltre un'ora soffre un po' in mezzo al campo il dinamismo rossonero, ma in realtà più di lui vanno in crisi Calhanoglu (voto 4,5: male e pesa l'errore che lancia il break di Tonali sul pareggio del Milan) e Barella (voto 5: si vede poco e perde il derby a distanza con Tonali)

De Keteleare voto 6 Manca la giocata, la magia che resta impressa nella mente dei tifosi (sogno rossonero o incubo nerazzurro a seconda dei punti di vista), però il suo primo derby lo vive giocando buoni palloni e dando la sensazione di essere già sul pezzo. Il tempo per gli acuti arriverà. Sfiora il gol con un colpo di testa.

Tomori voto 5 Si fa ipnotizzare e portare fuori posizione da Lautaro (voto 6: magia sull'1-0, per il resto il Toro ha qualche fiammata, ma non lascia impresso il suo marchio sul derby) nell'azione che apre il gol di Brozovic. Perde Dzeko quando l'Inter torna in partita sul 3-2. Serata difficile per il difensore del Milan. Più attento Kalulu (voto 6) al suo fianco e quando viene spostato terzino nel finale al posto di Calabria (voto 5,5: lotta e si batte, però perde Darmian sul 3-2 di Dezko).

Dumfries voto 5 un po' di fumo, poco arrosto conditi delle scintille a inizio match con Theo Hernandez (voto 6: non spacca la difesa nerazzurra con le sue accelerazioni ma tiene bene dietro) all'inizio.

De Vrij-Skriniar-Bastoni voto 4,5 Al di là degli errori individuali, quando Leao accelera la difesa dell'Inter va complessivamente in barca

Pioli voto 7 Il suo Milan è padrone del campo fino al 3-1 (con reazione da grande squadra dopo il gol di Brozovic). Soffre dieci minuti dopo il gol di Dzeko, ma sa sempre trovare dentro di sè il carattere e le energie nervose per rispondere ai momenti difficili. Un altro derby di campionato pesante vinto contro Simone Inzaghi (voto 5,5: troppe amnesie e blackout per un'Inter che trova momenti e fiammate durante il match ma non la giusta continuità e concentrazione)

MILAN-INTER 3-2 TABELLINO

Milan Inter Curva SudLa coreografia per il derby della Curva Sud (Lapresse)
 

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria (dall’84’ Kjaer), Kalulu, Tomori, Hernández; Tonali (dall’84’ Pobega), Bennacer; Messias (dal 72’ Saelemaekers), De Ketelaere (dal 63’ Brahim Diaz), Leão; Giroud (dal 72’ Origi). A disp: Mirante, Tătăruşanu; Ballo-Touré, Dest, Gabbia, Kjær, Thiaw; Adli, Bakayoko, Díaz, Pobega, Saelemaekers, Vranckx; Origi. All.: Pioli.

INTER (3-5-2): Handanović; Skriniar, de Vrij (dall’84’D’Ambrosio), Bastoni (dal 63’ Dimarco); Dumfries, Barella (dal 63’ Mkhitaryan), Brozović, Çalhanoğlu, Darmian (dall’84’ Gosens); Martínez, Correa (dal 63’ Džeko). A disp: Cordaz, Onana; Acerbi, Bellanova, D'Ambrosio, Gosens; Asllani, Gagliardini, Carboni. All.: Inzaghi.

GOL: 21’ Brozovic, 28’, 60’ Rafael Leao, 54’ Giroud, 67’ Dzeko

Ammoniti: Theo Hernandez (M), Dumfries (I), Giroud (M), Brozovic (I), De Ketelaere (M), Inzaghi (I), Tonali (M), Rafael Leao (M).

Arbitro: Chiffi di Padova

Note: 1’ di recupero nel primo tempo; 5’ di recupero nel secondo tempo

Iscriviti alla newsletter
Tags:
giroudinterleaomilan




in evidenza
Atleta iraniano di MMA prende a calci una ragazza che non indossa il velo

Foto e video

Atleta iraniano di MMA prende a calci una ragazza che non indossa il velo


in vetrina
Affari in Rete

Affari in Rete


motori
Dacia rivoluziona il nuovo Duster, più tecnologico e sostenibile

Dacia rivoluziona il nuovo Duster, più tecnologico e sostenibile

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.