A- A+
Sport
La fascia di capitano a Muntari

Si comprende cosa sia diventata la società AC Milan da alcuni chiari dettagli. Non più tardi di un mese fa nella stessa città , anche se in uno stadio diverso, il giocatore ghanese Muntari, a seguito della sostituzione si è esibito in uno scatto di nervi lanciando bottigliette d'acqua verso l'allenatore e gettando la felpa da riposo che il massaggiatore gli aveva consegnato. Uno scatto di nervi che è continuato per alcuni minuti. Il giorno successivo,trapelò che il ghanese sarebbe stato multato ed escluso dalla rosa per qualche tempo. Sanzione che sarebbe (usiamo il condizionale, perchè ufficialmente il giocatore non fu convocato per un problema muscolare e pertanto non sarrebbe stato preso alcun provvedimento) stata applicata solamente per la gara ufficiale successiva (coppa Italia contro il Sassuolo); subito dopo reintegro come se nulla fosse accaduto. " A tarallucci e vino" è finito l'increscioso episodio.

Ma altro che "tarallucci e vino" finì la vicenda, è finita a "champagne e ostriche". E sì, perchè Muntari ieri in occasione di Juve-Milan, ha indossato la fascia di capitano. Capitano!!! Tralasciando chi ha indossato quella fascia su quei colori, lo sconcerto che suscita quella scelta fa capire che tipo di società sia diventata l' AC Milan. Quando l'AC Milan era una società seria, certi comportamenti venivano sanzionati duramente, soprattutto quando i giocatori non avevano rispetto per la maglia, i compagni, l'allenatore.

Esempi? Massaro "esiliato" un anno a Roma per motivi mai saputi (altra dote, ormai perduta, era la comunicazione; ora siamo alla deriva anche in quel settore); oppure, andando a ritroso nel tempo all'epoca di Farina=Rovina, rescissione del contratto con Eric Gerets perchè implicato in una vecchia vicenda di calcio scommesse in Belgio. I dirigenti, se hanno un'idea a riguardo, spieghino queste scelte; o meglio cerchino di ripassare la storia anche recente del AC Milan e poi, dopo un profondo ripasso, vedano di cambiare strada e di ritornare ad essere una società seria. Ed essere una società seria non occorrono laute finanze, basta la voglia di lavorare, di seguire certi valori, di tornare ad essere l' AC Milan 1899.

Massimo "old-football" Puricelli Legnano (MI)

Tags:
juventusmilan
in evidenza
"Rido con Zalone, amo gli horror Only Fun? Sarà sorprendente..."

Elettra Lamborghini ad Affari

"Rido con Zalone, amo gli horror
Only Fun? Sarà sorprendente..."

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione

Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.