A- A+
Sport
Morte Morosini: condannati i tre medici del 118, del Livorno e del Pescara

Morte Morosini: condannati i tre medici del 118, del Livorno e del Pescara. Piermario Morosini, una sentenza dopo 4 anni della sua morte durante Pescara-Livorno

Un anno per il medico del 118 Vito Molfese e otto mesi ciascuno per il medico sociale del Livorno Manlio Porcellini e il medico del Pescara Ernesto Sabatini. La pena e' stata sospesa. Lo ha deciso il giudice monocratico del Tribunale di Pescara, Laura D'Arcangelo, dopo una camera di consiglio durata tre ore, per i tre imputati nel processo riguardante la morte del giocatore Piermario Morosini, avvenuta il 14 aprile 2012 a seguito di un malore avuto allo stadio "Adriatico - Cornacchia" durante l'incontro di calcio Pescara - Livorno. Il pm Gennnaro Varone aveva chiesto due anni di reclusione per Vito Molfese e l'assoluzione perche' il fatto "non costituisce reato" per gli altri due imputati. I tre erano accusati di omicidio colposo. Il giudice ha disposto una provvisionale di 150 mila euro in solido tra i tre imputati e i due responsabili civil, cioe' la Asl di Pescara e la Pescara Calcio.
 


Morosini: legale Porcellini, dispiaciuto, aspettiamo motivazioni
 

"Sono dispiaciuto e non me l'aspettavo, aspettiamo di conoscere le motivazioni". Lo ha detto l'avvocato Gabriele Rondanina, difensore del medico sociale del Livorno Calcio, Manlio Porcellini, condannato ad otto mesi di reclusione (pena sospesa) per la morte del giocatore Piermario Morosini. Porcellini, unico imputato presente in aula al momento della lettura della sentenza, non ha rilasciato dichiarazioni.


Morosini: pm, "Molfese e' in colpa grave e inescusabile"

 

"Molfese e' in colpa grave e inescusabile, il suo comportamento e' fuori da ogni protocollo medico e vi e' un'abdicazione dall'esercizio del ruolo e della competenza". Cosi' il pm Gennaro Varone, davanti al tribunale monoratico di Pescara, nell"ambito del processo riguardante la morte del giocatore Piermario Morosini, avvenuta il 14 aprile 2012 a seguito di un malore avuto allo stadio "Adriatico - Cornacchia" durante l'incontro di calcio Pescara - Livorno. Nella vicenda sono imputati il medico del 118 di Pescara Vito Molfese, il medico sociale del Livorno Manlio Porcellini e il medico del Pescara Ernesto Sabatini. Tutti sono accusati di omicidio colposo. Varone ha chiesto due anni di reclusione per Molfese e l'assoluzione per gli altri due medici. "Perche' Molfese, che essendo il medico con la formazione piu' adeguata aveva il dovere di intervenire, ha consentito allo spostamento sconsiderato di Morosini sulla barella e non ha proceduto all'utilizzo del defibrillatore?" - ha aggiunto Varone -. Non avremo mai la certezza che seguendo correttamente il protocollo si sarebbe salvata la vita di Morosini, ma e' inaccettabile che quando esiste una chance chi ha il dovere di agire non agisca". Per quanto riguarda Porcellini e Sabatini, il pm ha invece evidenziato: "I due medici hanno fatto quanto potevano sulla base delle proprie competenze". (

Tags:
morosinimorte morosinimorosini mortemorosimedicimedici condannatimedici morosinimorosini processo
in evidenza
La confessione di Francesca Neri "Sono una traditrice seriale"

Guarda la gallery

La confessione di Francesca Neri
"Sono una traditrice seriale"

i più visti
in vetrina
Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa

Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa


casa, immobiliare
motori
Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

Nuova Opel Astra, inizia una nuova era


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.