A- A+
Sport
Nicchi: "In due anni l'Aia ha vinto Champions e Mondiali"

"Ai Mondiali Rizzoli, Faverani e Stefani mi hanno fatto vivere delle emozioni irripetibili. L'Aia in due anni ha vinto la Champions League ed il Campionato del Mondo". Lo ha detto il presidente dell'Aia (Associazione italiana arbitri), Marcello Nicchi, nella conferenza stampa a chiusura del raduno degli arbitri italiani. "Credo che mai come ora io e il Comitato nazionale dobbiamo dire grazie ai fischietti italiani per quanto fatto e per quello che faranno. Gli arbitri sanno stare al loro posto e sanno rispettare le regole, le stesse che poi sono chiamati a far rispettare in campo", ha aggiunto.

"A Stefano Braschi va il ringraziamento di tutti noi per il grande lavoro svolto", ha poi detto Nicchi, salutando il designatore uscente degli arbitri di Serie A, che ha chiuso a maggio il suo quadriennio. A fargli eco Domenico Messina, che ha preso recentemente il posto occupato dall'ex fischietto di Prato: "Da Braschi ho ereditato un gruppo rodato, forte e motivatissimo. Il ringraziamento e' sincero anche da parte mia".

Tags:
nicchiaiachampionsrizzoli
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up

Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.