A- A+
Sport
Olimpia Milano show, Shields e super difesa: Virtus Bologna travolta al Forum
Shavon Shields (foto Ipa)

Olimpia Milano vola 3-1 contro Bologna. Ettore Messina: "Quando hai questo tipo di sostegno dal pubblico, riesci anche a dare qualcosa di più"

“Parto dal pubblico, perché ha esultato nei momenti buoni della squadra ma soprattutto ci ha sostenuto in quelli difficili. Quando hai questo tipo di sostegno, riesci anche a dare qualcosa di più. Avevamo cominciato bene il terzo quarto, ma abbiamo avuto un momento di flessione in cui abbiamo buttato via qualche palla, tutte le cinque che abbiamo sprecato nell’arco della gara, poi il quarto periodo è stato impeccabile, abbiamo difeso molto bene e dalle palle recuperate, 14 in tutto, è stato alimentata la fiducia e la la lucidità dell’attacco. Adesso siamo in una buona posizione, ma c’è ancora tanto basket da giocare”. Coach Ettore Messina analizza la vittoria per 77-62 dell'Olimpia Milano contro la Virtus Bologna al Mediolanum Forum di Assago (un altro tutto esaurito di pubblico: 12300 presenti) che porta la serie di finali playoff sul 3-1.

I padroni di casa travolgono la squadra di Scariolo nell'ultimo quarto (dopo il 55-55 con cui si erano chiusi i primi 30 minuti) quando piazzano un break di 18-0 che spacca il match (con un massimo vantaggio al 37° sul 73-57). Su Shavon Shields, Messina spiega: “E’ bello che abbia aggiunto qualcosa al suo repertorio, è difficile che un giocatore durante la stagione, con tutte le partite, riesca a migliorare. Lui l’ha fatto. Adesso è un passatore migliore, oggi un assist per Hines in un momento di difficoltà ha creato due punti cruciali. E’ una bella notizia per il futuro, per gli anni a venire, oltre che per Mario Fioretti e gli assistenti che lavorano con lui”.

Shields mvp del match (21 punti, 4 assist e 5 palle rubate) e al suo fianco ancora un grandissimo Melli: Nik dopo la prestazione super di gara 3, è ancora decisivo: in difesa chiude la saracinesa alla Virtus (oltre a 6 rimbalzi e 9 punti) assieme ad Hines (che mette a segno anche 10 punti e la stoppata su Cordinier scalda il cuore del pubblico del Forum).

Nicolò Melli Shengelia Nicolò Melli e Toko Shengelia (foto Ipa)
 

Ottima prova anche di Devon Hall (14 punti con 6/9 da 2 e 4 assist) e Jerian Grant (tanta difesa e 11 punti sul fronte d'attacco: ancora decisivo dopo la splendida prestazione in gara 3). Il coach dell'Olimpia Milano sottolinea: “A Devon ho detto di prendersi i tiri giusti, di preoccuparsi della selezione dei tiri, non delle percentuali. E l’ha fatto. E’ entrato dopo due minuti perché loro avevano scelto di partire con Belinelli e ho pensato che servisse subito in campo. Grant si è trovato in una situazione mai sperimentata prima, in cui ha trovato concorrenza nel suo ruolo e ha dovuto battersi per avere minuti. Non gli era capitato al college, dov’era un uomo di riferimento, non nella NBA dov’era nel secondo o terzo quintetto. Qui qualche volta ha faticato, ma non ha smesso di lavorare. Sono contento per lui. Alla fine, tutti i giocatori che abbiamo preso sono arrivati in fondo. Qualche volta abbiamo dubitato, ma non abbiamo mollato. E mi piace che tutti partecipino emotivamente”.

Olimpia Milano Jerian GrantJerian Grant (foto Ipa)
 

Sulla partecipazione di Delaney: “Sono contento che si veda quanto tenga alla squadra, perché qualche volta è stato giudicato in modo bizzarro, come se fosse stato emarginato o cose simili. In realtà, ha avuto una stagione sfortunata, tanti infortuni, ma non ha mai smesso di essere parte del nostro gruppo. Lo è ancora”.

Milano ha spaccato il match con un quarto periodo strepitoso: “Sì, eravamo stanchi ma in alcune posizioni sembravamo più freschi di loro. Non finirò mai di ringraziare chi li prepara. In certi momenti, se devi fare uno sforzo extra lo fai più facilmente con questo tipo di sostegno da parte della gente. Come loro, abbiamo un po’ ridotto la rotazione, gli uomini top giocano di più, vedi Melli o Shields e non è possibile non essere stanchi nel finale, ma eravamo pronti. Speriamo di esserlo anche nelle prossime”.

Olimpia Milano Ettore MessinaEttore Messina (foto Ipa)
 

Ora la serie si sposta Bologna: giovedì 16 giugno si giocherà gara 5.

ARMANI EXCHANGE MILANO-SEGAFREDO BOLOGNA 77-62 (16-24, 40-34; 55-55)

Olimpia Milano: Grant 11, Ricci, Biligha 2, Baldasso, Alviti, Melli 9, Rodriguez 3, Hall 14, Shields 21, Hines 10, Bentil 7, Datome. All. Messina

Virtus Bologna: Tessitori 2, Belinelli 2, Pajola, Sampson 8, Cordinier 2, Mannion ne, Alibegovic ne, Jaiteh 12, Shengelia 21, Hackett 3, Weems 4, Teodosic 8. All. ScarioloNote. Tiri da 2: MI 24/48, BO 22/40; tiri da 3: MI 5/15, BO 3/13; tiri liberi: MI 14/19, BO 9/10; rimbalzi: MI 26 (Melli 6), BO 35 (Jaiteh 8); assist: MI 18 (Rodriguez 5), BO 14 (Pajola 4)

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    olimpia milanoplayoffvirtus bologna




    in evidenza
    Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso

    Boutique eleganti, collaborazioni costose e... L'analisi

    Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso

    
    in vetrina
    Matilde Gioli dimentica l'ex Marcucci: l'attrice ha trovato un nuovo amore

    Matilde Gioli dimentica l'ex Marcucci: l'attrice ha trovato un nuovo amore


    motori
    CUPRA oltre l’automotive, nasce la partnership con la 37a Louis Vuitton America’s Cup

    CUPRA oltre l’automotive, nasce la partnership con la 37a Louis Vuitton America’s Cup

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.