A- A+
Pensioni news
Pensioni: ufficiale, raddoppiate con ok a Dl Rilancio. Ecco quali. Quota 100..

Pensioni: ufficiale, raddoppiate con ok a Dl Rilancio. Ecco quali. PENSIONI NEWS

Approvata, con il sì finale del Senato al decreto Rilancio, l'istituzione di un fondo che consentirà di raddoppiare le pensioni di invalidità a 516 euro mensili

Pensioni Quota 100 ha i mesi contati. "POI RIFORMA". Pensioni news

Quota 100 PENSIONI arriverà alla sua scadenza naturale. Lo ha detto il sottosegretario all'Economia Pier Paolo Baretta: "Rimarra' fino al prossimo anno. Non la interrompiamo", ha assicurato a Radio Anch'io su Radio1 Rai. Ma è escluso che vada oltre il 31 dicembre 2021. "Quando finira' non la rinnoveremo", ha aggiunto". Dopo la fine di quota 100 "dovremo occuparci di riforma fiscale e previdenziale", le parole di Baretta che dunque conferma come sia pronto a ripartire il dibattito sulla riforma pensioni.

Pensioni Quota 100 'pensionata'. Il tempo stringe. Riforma Pensioni News

Quota 100 pensioni ha una data di scadenza che non cambia: 31 dicembre 2021. Meno di un anno e mezzo e questa forma di pensionamento anticipato sarà archiviata dopo il triennio previsto (venne varata con il governo Lega-M5S, con Matteo Salvini suo principale sponsor: "Tra le riforme di cui vado più orgoglioso"). I mesi di lockdown legati alla pandemia di coronavirus avevano paralizzato ogni discussione sulla riforma pensioni. Ora, qualcosa si muove. Il dibattito sta ripartendo.

PENSIONI QUOTA 100, GOVERNO: RIAVVIO CONFRONTO SU FLESSIBILITA'. RIFORMA PENSIONI NEWS

La Riforma Pensioni torna al centro del confronto tra governo e il sindacato. L'esecitivo ha tutta l'intenzione di riaprire i discorsi, interrotti dal Covid, sulla come riformare il sistema pensionistico. E' il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, dal palco del consiglio generale Uil che ha nominato Carmelo Barbagallo al vertice della categoria dei pensionati della confederazione, a aver annunciato nei giorni scorsi l'imminente ripresa dei colloqui con le parti sociali. "C'è la volontà di affrontare il tema della flessibilità in uscita che va ripreso assieme alla costituzione di quelle due Commissioni,una sui lavori gravosi, l'altra sulla separazione nell'Inps tra previdenza e assistenza. Ho già inviato un messaggio alla presidenza del Consiglio e in breve tempo potremo riprendere il filo del discorso", spiega. Sul tavolo i temi che prima dell'emergenza erano stati messi a fuoco: "Dare flessibilità in uscita ai lavoratori piu anziani; implementare la staffetta generazionale o usare gli strumenti della solidarietà espansiva . "Tutti temi che nei prossimi mesi voglio ampliare e approfondire", conclude.

PENSIONI QUOTA 100: QUOTA 41 IN POLE? RIFORMA PENSIONI NEWS

Quota 100 pensioni sino al 2021. E Poi? Si va dunque verso una nuova riforma delle pensioni. I sindacati chiedono una maggiore flessibilità di uscita dal lavoro intorno ai 62 anni: questo anche per andare aiutare i lavoratori che hanno perso il lavoro a causa dell’emergenza coronavirus. Il governo ha bloccato i licenziamenti fino al 17 agosto 2020: possibile una proroga sino al termine dell'anno, ma la situazione economica andrà monitorata nelle prossime settimane. E qui torniamo al post Quota 100 pensioni. L'idea è che potrebbe essere sostituita da Quota 41. Ossia: tutti i lavoratori potranno andare anticipatamente in pensione con più di 41 anni di contributi senza il vincolo dell’età anagrafica. Ricordiamo che l'ipotesi di passare da quota 100 a quota 41 al termine del triennio girava già ai tempi del governo Lega-M5s. Ora torna in auge, anche se  questa situazione penalizzerebbe chi ha lavorato in modo non continuo e farebbe fatica a raggiungere 41 anni di contributi.

PENSIONI QUOTA 100, LE ALTRE IPOTESI SUI PENSIONAMENTI ANTICIPATI

Il post Quota 100 PENSIONI: altre ipotesi? C'è chi ha parlato dell'introduzione della PENSIONE ANTICIPATA TOTALMENTE CONTRIBUTIVA. Improbabile. Misura che penalizzebbe quei lavoratori che hanno avuto dei lavori discontinui. Innalzare l'età pensionabile? Le parti sociali non sarebbero d'accordo. Un sistema pensionistico che si appoggi anche sui fondi pensioni, con agevolazioni a carico dello Stato? Tornando alla flessibilità, va ricordato infine l'intervento delle scorse settimane da parte del segretario confederale della Uil, Domenico Proietti nell’audizione presso la Commissione Lavoro del Senato. Secondo Proietti urge introdurre una flessibilità “intorno a 62 anni. Si tratta di un intervento che oltre a riallineare il sistema previdenziale italiano a quello che avviene in Europa, si configura come uno strumento importante per garantire una tutela alle persone che saranno espulse dal mercato del lavoro a causa delle conseguenze economiche del coronavirus”. Non solo. Proietti ritiene “necessario, nell’ambito dei molteplici interventi di sostegno ai redditi, prevedere una misura a favore delle pensioni in essere, estendendo il beneficio della quattordicesima a quelle fino a 1.500 euro mensili”.

Loading...
Commenti
    Tags:
    pensioni quota 100quota 100quota 100 pensioniquota 100 newspensioni newspensioni notizieriforma pensioni newsriforma pensioni notizieopzione donnaopzione donna 2020opzione donna newsopzione donna notizieape newsape pensionipensioni ape
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Citroen presenta la serie speciale Berlingo Rip Curl

    Citroen presenta la serie speciale Berlingo Rip Curl


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.