A- A+
Sport

"Nella mia testa c'e' di provare Balotelli-Rossi venerdi', anche se Rossi e' arrivato ed ha la febbre".

Lo ha dichiarato il ct azzurro Cesare Prandelli, nel giorno del raduno della Nazionale in vista delle amichevoli con Germania e Nigeria, parlando della possibile squadra che vuole schierare venerdi' a Milano contro la Germania. Il mister azzurro ha anche parlato di Super-Mario e del suo attuale momento: "Sono d'accordo con Allegri, i grandi campioni devono fare vincere la squadra assieme, non da soli. Per reggere tre gare a settimana devi arrivare bene, preparato mentalmente, conoscendo gli avversari. Mario sta vivendo un momento strano, particolare, ma se hai orgoglio e carattere questi momenti ti possono fortificare ancora di piu'. Deve ritrovare fiducia, serenita', a calcio sa giocare. Pressione? Penso debba conviverci".

E' probabile, ma non scontato, che Cesare Prandelli lasci la guida della Nazionale al termine dei Mondiali brasiliani. E il clima sempre piu' pesante che si vive nel calcio italiano potrebbe condurlo verso una panchina all'estero. "E' un argomento serio da affrontare. I colleghi stranieri ti raccontano un calcio ed un approccio dei tifosi diversi, e comunque vada se hai dato tutto in campo i supporters sono contenti. In Italia non c'e' pressione ma ossessione, la cosa e' complicata e non sono fiducioso del futuro. C'e' qualcosa che va al di la' della provocazione e che mi sfugge - conclude - e a cui non voglio pensare".

La Nazionale riabbraccia Domenico Criscito, difensore dello Zenit San Pietroburgo escluso dal gruppo azzurro, alla vigilia degli Europei del 2012, per la sua iscrizione nel registro degli indagati, da parte della Procura di Cremona, con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata alla truffa sportiva. Accuse da cui l'ex giocatore del Genoa e' stato successivamente prosciolto. "Non ho mai avuto problemi con Mimmo - sottolinea il ct azzurro - all'epoca le parole del procuratore furono inopportune e non ho mai chiuso a nessuno le porte della Nazionale. Sta facendo bene e merita la convocazione, cosi' come Parolo". Prandelli torna sull'episodio a suo dire piu' bello dell'ultima domenica: "L'abbraccio dopo il gol al figlio di Daniele Conti e' uno spot per il nostro calcio. Se merita una convocazione? Non ne ha bisogno, venga quando vuole con il figlio".

Italia, al via preparazione amichevoli Germania e Nigeria - Al via la preparazione azzurra in vista delle gare amichevoli con Germania e Nigeria. I 28 calciatori convocati da Cesare Prandelli si ritroveranno oggi pomeriggio nel centro tecnico federale di Coverciano a Firenze, per la prima seduta di allenamento. La preparazione proseguira' domani con due sedute e giovedi' mattina mentre, nel pomeriggio, la squadra partira' per Milano dove venerdi', con calcio di inizio alle 20,45, affrontera' al Meazza la Germania in quella che per gli azzurri e' un po' la "madre" di tutte le partite. Sabato 16 novembre, la nazionale volera' a Londra dove lunedi 18, al Craven Cottage, con calcio d'inizio alle 19,45 ora locale, (20,45 italiane) affontera' la Nigeria. I convocati per le due amichevoli sono: Buffon, Marchetti e Sirigu (portieri); Abate, Barzagli, Bonucci, Criscito, Maggio, Ogbonna, Pasqual, Ranocchia (difensori); Candreva, De Rossi, Diamanti, Florenzi, Giaccherini, Marchisio, Montolivo, Thiago Motta, Parolo, Pirlo, Poli (centrocampisti); Balotelli, Cerci, Gilardino, Insigne, Osvaldo, Rossi (attaccanti).

Tags:
prandellibalotelligiuseppe rossi
in evidenza
Italia ripescata ai mondiali? La sentenza della Christillin (Fifa)

Il caso scottante

Italia ripescata ai mondiali?
La sentenza della Christillin (Fifa)

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
A luglio nei concessionari la nuova Mercedes Classe T

A luglio nei concessionari la nuova Mercedes Classe T


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.