A- A+
Sport
cristiano ronaldo

La Commissione europea ''sta verificando'' se il Real Madrid abbia ricevuto aiuti di stato illegali che, in tal caso, dovrebbero essere rimborsati. Lo ha detto Antoine Colombani, portavoce del commissario Ue alla concorrenza, Joaquin Almunia, dopo le indiscrezioni emerse nei giorni scorsi sull'Independent.

Secondo il quotidiano britannico il club delle merengues e il comune di Madrid avrebbero nel 1996 raggiunto un accordo per lo sfruttamento dei terreni attorno allo stadio Santiago Bernabeu per la costruzione di un centro commerciale ed un albergo. Per l'Independent, il Comune avrebbe ''largamente sovrastimato'' il valore dei terreni di Las Tablas quando nel 2011 decise di rientrarne in possesso.

Gli stessi terreni nel 1998 vennero infatti valutati 421.000 euro, mentre tredici anni dopo il loro valore venne stimato intorno ai 22,7 milioni di euro. Incalzato sulla vicenda, il portavoce europeo ha quindi precisato che Bruxelles ''sta verificando la situazione di diversi club, in diversi paesi, compresa la Spagna. Posso confermare che il Real Madrid e' uno dei club sotto esame'', ha poi aggiunto, sottolineando che al momento nessuna indagine formale e' comunque stata avviata. (fonte AFP).

Tags:
real madridue
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator: design autenticamente Jeep

Gladiator: design autenticamente Jeep


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.