A- A+
Sport
Clarence Seedorf

Seedorf "mai dato colpe ad Allegri"-  "Ho spiegato perche' sono andato via dal Milan ma non ho dato colpe ad Allegri, ne' sono stato polemico. Ho sempre accettato e rispettato le sue decisioni e spero che possa fare molto bene perche' il mio cuore e' rossonero e vorrei vedere il Milan in una situazione migliore, in alto in classifica". Clarence Seedorf interviene ai microfoni di Sky Sport per fare chiarezza su alcune dichiarazioni che gli sono state attribuite ("mi ha costretto ad andare via") e che il tecnico rossonero non ha gradito. "Non mi sarei mai permesso, hanno virgolettato cose che non ho detto - assicura il centrocampista olandese - e mi dispiace molto che sia stata creata questa polemica, non e' il mio stile. Ho detto che mi faceva giocare nelle partite importanti e questo significa che mi vedeva bene ma non avevo la continuita' che cercavo, ho rispettato i suoi pensieri e sono andato altrove a trovare quello che volevo", aggiunge l'attuale giocatore del Botafogo. E su un suo possibile futuro sulla panchina rossonera commenta: "il futuro del Milan e' nelle mani di Berlusconi, Galliani e di chi decidera'. Mi auguro che la squadra possa recuperare in classifica e che Allegri possa fare un campionato importante per arrivare fra le prime tre, per il resto e' una domanda di nessuna concretezza e io penso solo agli obiettivi che ho col Botafogo".

Su Balotelli: "Va lasciato in pace, e' un ragazzo che col tempo e con la volonta' migliorera'. E' uno dei calciatori italiani piu' importanti e va aiutato. Puo' fare la differenza e mi auguro che continui a farla sia per il Milan che per la nazionale italiana - aggiunge il centrocampista olandese - E' un ragazzo secondo me diverso da quello che fa vedere e per quello che puo' fare per il calcio italiano spero possa trovare i suoi equilibri ma serve anche che l'ambiente attorno a lui trovi l'equilibrio giusto per aiutarlo".

Allegri "obiettivo un punto in piu' anno scorso"- "L'anno scorso fu un duello fino all'ultimo minuto ma le cose vanno avanti. Rievocare quanto successo non serve a niente, sara' una bella partita tra due squadre molto arrabbiate". Cosi' il tecnico del Milan, Massimiliano Allegri, alla vigilia dell'anticipo casalingo con la Fiorentina, che lo scorso anno lotto' gomito a gomito con i rossoneri per un posto in Champions, con annesse polemiche per i presunti 'aiuti' ai rossoneri.

"La distanza dal terzo posto e' piu' ampia ma dobbiamo pensare a vincere il piu' possibile per vedere dove arriviamo - spiega Allegri in conferenza stampa - Vogliamo arrivare in finale di Coppa Italia e agli ottavi di Champions, in campionato paghiamo a caro prezzo gli errori ma dobbiamo cercare a giocare come nei primi 70 minuti di domenica contro la Lazio. Il nostro obiettivo e' fare un punto in piu' dell'anno scorso, mettendo da parte quanto successo nelle prime dieci partite. In questo momento serve un po' di incoscienza ed essere esuberanti ma non si puo' certo dire che la squadra non si impegni o sia menefreghista". "Finora in trasferta siamo stati tragici". Cosi' il tecnico del Milan, Massiliano Allegri, alla vigilia dell'anticipo di campionato con la Fiorentina. "I viola ci hanno battuto nelle ultime due sfide a San Siro - ricorda il tecnico rossonero in conferenza stampa - Abbiamo delle grandi motivazioni per poi andare ad affrontare il Barcellona con una buona condizione psicologica. Balotelli? E' in crescendo, domenica si e' mosso meglio, deve mettere a disposizione della squadra la sua esuberanza e la sua forza fisica. Al piu' presto sara' nelle migliori condizioni per fare la differenza".

"Non sono stato la causa di tutti i suoi mali". Il tecnico del Milan, Massimiliano Allegri, risponde a distanza alle accuse lanciategli dal Brasile da Clarence Seedorf, che ha addebitato al tecnico livornese il suo addio alla maglia rossonera. "Come diceva Andreotti, il potere logora chi non ce l'ha - ha detto Allegri nella conferenza stampa di vigilia del match con la Fiorentina - La panchina del Milan mette pressione a chi non ce l'ha, quindi non voglio dare visibilita' a queste dichiarazioni. Seedorf e' stato un campione e, come ha ammesso, avevo fiducia in lui, visto che gli ho fatto disputare le partite importanti. Poi ho dovuto decidere io, ma non mi piace di parlare di cose vecchie"

Iscriviti alla newsletter
Tags:
seedorfallegriberlusconi
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Opel Astra Sports Tourer fa un salto nell’era elettrica e del design

Opel Astra Sports Tourer fa un salto nell’era elettrica e del design


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.