A- A+
Sport
Sneijder elimina la Juve. Agnelli: "Partita falsata"

Andrea Agnelli: "Partita falsata; è uno schifo" - "Partita falsata. Grazie Uefa, l'importante era giocarla, non giocarla a calcio! E' uno schifo!". E' il commento pubblicato da Andrea Agnelli, presidente della Juventus, sulla sua pagina facebook dopo la sconfitta a Istanbul contro il Galatasaray che ha eliminato i bianconeri dalla Champions League.

Conte "non si doveva giocare, ma abbiamo nostre colpe" - Antonio Conte il prosieguo della partita con il Galatasaray avrebbe voluto non giocarlo, anche se non riduce l'eliminazione della sua Juventus ai 60 minuti di oggi. Lo ha spiegato chiaramente ai microfoni di Sky Sport: "Abbiamo provato a farla rimandare - ha detto il tecnico bianconero -. Abbiamo fatto una riunione col delegato Uefa in cui spiegavamo della pericolosita' della partita, ma nessuno ha voluto fare niente. Quando Mancini ha detto che era pericoloso, mi sono rivolto al delegato Uefa dicendo "I think so" (traduzione, la penso cosi', ndr). Forse devo migliorare il mio inglese. Detto questo, ho elogiato i miei ragazzi perche' hanno dato tutto su un campo dove non si poteva giocare a calcio e dove noi siamo stati penalizzati in maniera enorme". E sulle sue proteste nei confronti dell'arbitro Proenca a fine primo tempo ha spiegato: "Quello che mi ha fatto arrabbiare con l'arbitro e' stato che ieri aveva sospeso la partita perche' era "dangerous" (traduzione, pericoloso, ndr), mentre oggi non era piu' "dangerous". Forse devo migliorare il mio inglese. Se oggi avessimo giocato a calcio, sarebbe stato diverso e avremmo tirato di piu'. Questo non e' stato calcio, e' stato tamburello e si e' visto". Conte ha pero' sottolineato che la Juve ha un concorso di colpa per l'eliminazione: "Abbiamo sbagliato nell'arrivare a giocarci la qualificazione all'ultima partita. Non sai cosa puo' capitare e purtroppo ne paghi le conseguenze. Secondo me ci siamo complicati noi la situazione", ha spiegato. Nessun pensiero per ora all'Europa League la cui finale si giochera' a Torino: "Intanto rituffiamoci in campionato sapendo che abbiamo due partite da qui alla sosta e una partita di coppa con l'Avellino e poi inizieremo a pensare all'Europa League dove cercheremo di fare del nostro meglio - ha aggiunto Conte -.Dispiace ma dovremo fare tesoro da questa Champions League come dovevamo farne tesoro l'anno scorso. Il processo di crescita? Se ci fossimo riusciti in due anni staremmo ora parlando di miracolo. Non dimentichiamo che questa e' una squadra che viene dalle ceneri di due settimi posti".

Chiellini "c'e' amarezza, perso ottavi all'andata" - Giorgio Chiellini e' ovviamente deluso dopo l'eliminazione della Juventus dalla Champions League: "C'e' la delusione prima di tutto perche' non siamo riusciti a centrare un obiettivo che per noi oggi era importante - ha detto il difensore bianconero a Sky Sport -. Dispiace perche' oggi non ce la siamo neanche potuta giocare, il campo era impraticabile. Dispiace perche' potevamo arrivare a Istanbul in vacanza e non a giocarsi tutto all'ultima partita. Rimane l'amaro in bocca". Un amaro in bocca frutto anche di risultati negativi nelle gare precedenti a questa: "I due principali errori sono stati a Copenaghen e in casa con il Galatasaray. Ieri per come stava andando la partita, finche' si e' potuto giocare a calcio non abbiamo mai neanche subito un tiro. Oggi, quando abbiamo visto che non si poteva neanche fare un passaggio ci siamo adeguati fino all'85'", ha detto Chiellini che volgendo il capo all'Europa League ha aggiunto: "L'Europa League deve darci lo stimolo per il nostro percorso di crescita - ha spiegato - L'abbiamo visto lo scorso anno con il Chelsea che eliminato nel nostro girone si rimise in discussione sapendo arrivare in finale. Prima pero' dovremo pensare al campionato e alla Coppa Italia. Dovremo vedere l'Europa League nel modo giusto e non come un qualcosa che ci declassa". Infine un riferimento alle parole dette da Conte nello spogliatoio dopo la gara: "Le parole del mister sono quelle che ha ripetuto a voi della stampa - ha concluso Chiellini -. Ci ha elogiato per quello che abbiamo fatto oggi perche' abbiamo dato tutto e abbiamo provato a giocare a calcio. Ci e' andata male, ma chiaramente rimane il rammarico per aver compromesso la qualificazione nelle prime due partite. Detto questo, la volonta' comune e' di cancellare il prima possibile quest'amarezza e iniziare a pensare al campionato: sara' importante proseguire quel percorso fatto con le ultime sette vittorie".

Mancini "vittoria meritata, Avevo detto che forse era meglio non giocare. La Juve invece..." - Roberto Mancini e' soddisfatto per la qualificazione del Galatasaray agli ottavi di Champions League, anche se ha sottolineato che la gara non si sarebbe dovuta giocare: "Prima di tutto credo che fosse difficile giocare a pallone e avevo detto prima della partita che forse era meglio non giocare - ha spiegato il tecnico di Jesi ai microfoni di Sky Sport -. . La Juventus non so, mi sembrava che volesse quasi giocare  perché non li ho sentiti protestare. Poteva essere pericoloso per i giocatori. La partita e' stata aperta e credo che sia meritata".

Sneijder elimina la Juve: bianconeri in Europa League - La Juventus esce di scena. Su un campo impraticabile, i bianconeri vengono puniti a cinque minuti dal 90' da Sneijder: e' il gol che decide la gara, col Galatasaray agli ottavi di Champions e bianconeri 'retrocessi' in Europa League. L'incertezza sulla ripresa prosegue fino all'ultimo ma alle 15 ora locale (le 14 in Italia), nonostante la nuova nevicata, si riprende a giocare Galatasaray-Juventus dal 31'. In campo gli stessi 22 di ieri sera, Marchisio compreso che era stato gia' ammonito. Ma il campo e' in pessime condizioni, lento, la palla scivola male e lo spettacolo e' ai minimi termini. C'e' spazio pero' per un'occasione per la Juventus quando un cross di Lichtsteiner per Llorente viene provvidenzialmente deviato in angolo, per il Galatasaray all'appello un maldestro tentativo di Chedjou su un corner dalla sinistra. - La ripresa vede ancora la squadra di Conte provare a fare la partita, un tentativo da fuori di Pogba e' facile preda di Muslera mentre al 9' arriva il primo vero brivido per Buffon con un sinistro di Sneijder che finisce a lato. Tre minuti dopo, pero', prodigioso il portiere bianconero sul rasoterra velenoso di Drogba. Il pressing turco comincia a farsi insistente, con la Juve costretta sulla difensiva. Tanti pero' gli errori da un lato e dall'altro, con Tevez che cerca di scuotere con le sue giocate la squadra, come poco prima della mezz'ora: ne nasce un angolo che porta al tiro Bonucci ma senza fortuna. Al 33' grande azione della Juve: sponda di Llorente per Vidal, apertura per Tevez che appoggia su Marchisio ma conclusione bloccata da Muslera. Ma all'85' la doccia fredda: lungo lancio dalle retrovie, torre di Drogba e destro di Sneijder che finisce in rete. Entrano Quagliarella e Giovinco ma non basta.

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
juventuschampionseuropa league
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Toyota presenta la nuova Corolla Cross

Toyota presenta la nuova Corolla Cross


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.