A- A+
Sport

"Isinbayeva, per me possono anche prenderti e stuprarti in piazza. Poi magari ci ripenso. Magari mi fraintendono". La frase è apparsa sull'account Facebook di Gianluigi Piras, presidente del Forum regionale sardo sui Diritti targato Pd. Postata ieri dallo stesso politico (e in una pagina nella quale campeggia la foto del ministro per l'Integrazione, Cecile Kyenge, per la quale una leghista invocò lo stupro), le affermazioni di Piras sono indirizzate sull'atleta russa che aveva definito non "normali" i gay.

Le polemiche hanno già portato Piras alle dimissioni: "Lo stupro è inaudita violenza. Ma il danno è enorme e quando si sbaglia, in politica come nella vita, c'è sempre un prezzo da pagare e io intendo pagare".

Poco dopo aver diffuso il messaggio sui social, Piras era già intervenuto: "Da diverse ore mi trovo in una zona senza connessione web", ha scritto sul proprio profilo, "Domattina chiarirò quello che è evidentemente un grosso equivoco. E farò dovute comunicazioni. Per ora mi scuso per una frase che, a prescindere dalle mie motivazioni e dagli opportuni chiarimenti, prendo atto sia stata evidentemente recepita come violenta e inaudita".

La saltatrice con l'asta aveva difeso in una conferenza stampa, salvo poi fare marcia indietro, la legge russa che "vieta la propaganda delle coppie non tradizionali davanti ai minori". Isinbayeva aveva affermato che "i russi sono diversi", invocando rispetto per le leggi del posto, contestate da molti atleti in gara.

 

 

Tags:
isinbayevastupropd
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni

Scatti d'Affari
Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni


casa, immobiliare
motori
Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati

Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.