A- A+
Sport
Tavecchio gaffe: "Le donne? Nel calcio pensavano fossero andicappate"

Tavecchio sempre più nella bufera. Non bastassero la banane, ora spunta anche una intervista di qualche settimana fa (5 maggio) data a Report su RaiTre in cui parla delle donne: "Noi siamo protesi a dare una dignità anche sotto l'aspetto estetico alla donna nel calcio", aveva detto. L'intervistatrice chiede spiegazioni a Tavecchio E lui: "Finora si riteneva che la donna fosse un soggetto handicappato rispetto al maschio sotto l'aspetto della resistenza, del tempo, dell'espressione atletica. Invece abbiamo riscontrato che sono molto simili"

La presa di posizione dell'Uefa - "Tutte le federazioni associate alla Uefa hanno sottoscritto la risoluzione 'European Football United Against Racism' con la quale si sono impegnate a raddoppiare i loro sforzi per eliminare il razzismo dal calcio"

Renzi: "Mi affido a Malagò" - "C'è anche altro oltre al calcio. Sul calcio mi sento rappresentato da ciò che dirà Malagò".

Il siluro della Roma. Pallotta durissimo - Il presidente giallorosso attacca: "Riteniamo queste dichiatazioni imbarazzanti e umilianti per l'Italia. La nostra posizione è stata chiara dall'inizio". La Roma, sin dall'inizio, non ha sostenuto la candidatura del numero e ora ribadisce. "Non rappresenta l'Italia e nemmeno la Roma. Non capisco come facciano alcuni club a sostenerlo, lui non è il nostro presidente di federazione", aggiunge.

Il Sassuolo rompe con Tavecchio - "Il gruppo Mapei, proprietario dell'U.S. Sassuolo Calcio, fedele ai valori che ne hanno da sempre contraddistinto la presenza nel mondo dello sport, ritiene non più sostenibile la candidatura di Carlo Tavecchio" si legge nella nota pubblicata sul proprio sito web. Questa mattina ha cominciato ad aprirsi anche un fronte nella serie B con il Brescia che ha preso le distanze dal candidato presidente della Figc: "Il Brescia non appoggia la candidatura di Carlo Tavecchio alla presidenza della Figc.

Il Brescia si dissocia - L'amministratore unico del club lombardo, Luigi Ragazzoni: "Penso che le polemiche sulle dichiarazioni si possano facilmente superare, ha sbagliato ad esprimere un concetto, a tutti capita un calo di zuccheri. Indipendentemente da questo, mi sento di appoggiare una figura come quella di Demetrio Albertini, sia perchè Tavecchio è nella dirigenza sportiva da più di 20 anni, sia per un mero fatto anagrafico: largo ai giovani e ad un pò di rinnovamento, almeno nello sport".

Albertini, "prendiamo posizione su lotta discriminazioni" - "Prendiamo posizioni chiare su lotta alle discriminazioni, promozione dell'integrazione, contrasto a violenza e corruzione". Lo ha scritto su twitter Demetrio Albertini, candidato con Carlo Tavecchio alla carica di presidente della Federcalcio.

Pd, oltre 10.000 firme in 24 ore per 'Tavecchio ritirati' - "Abbiamo raccolto piu' di 10.000 firme in meno di 24 ore e stanno arrivando numerosissime adesioni per la petizione #TavecchioRitirati lanciata sul sito Change.org, un successo straordinario che dimostra quanto gli italiani siano sensibili sui temi del razzismo e delle discriminazioni". Lo riferisce Khalid Chaouki, deputato Pd e coordinatore dell'intergruppo immigrazione che ieri ha lanciato una petizione popolare , firmata tra gli altri dal Presidente Pd Matteo Orfini, per chiedere a Carlo Tavecchio di ritirare la sua candidatura alla presidenza della FIGC

"L'Italia - spiega Chaouki - non puo' rassegnarsi, dopo tante battaglie, a farsi rappresentare da una persona che esprime giudizi che non esitiamo a chiamare razzisti e altamente offensivi, crediamo che il miglior modo per scusarsi dopo questa frase vergognosa, che oltraggia milioni di italiani e 'nuovi italiani', sia quello di ritirare la propria candidatura alla presidenza della Figc per preservare la nostra dignita' in Europa e nel mondo. Andremo avanti in questa campagna - conclude Chaouki - anche per difendere il lavoro di migliaia di insegnanti, allenatori, educatori e tifosi che in questi anni hanno lavorato duramente per sradicare il razzismo nelle aule scolastiche e nei campi di calcio. La dirigenza sportiva e' chiamata a dare buoni esempi a differenza della gravissima affermazione razzista di Carlo Tavecchio".

Lega B, Abodi "contro Tavecchio una Norimberga eccessiva" - Il Lega di Serie B continuera' a sostenere la candidatura di Carlo Tavecchio nella corsa alla presidenza della Figc. Lo ha confermato il presidente della serie cadetta Andrea Abodi che ha spiegato: "Bisogna andare oltre e non si puo' rimanere prigionieri di una frase inopportuna, irragionevole, impropria, ma che non puo' dare il giudizio definitivo su una persona. Questi temi vanno trattati con attenzione e senza equivoci per dare un esempio anche ai nostri tifosi, ma questa Norimberga mi sembra eccessiva. Ho idea che ci sia un'operazione mediatica che toccando un tema delicatissimo voglia ad andare oltre, punti al risultato. Noi invece puntiamo a cambiare le cose e ad andare avanti, che non vuol dire far finta di niente ma avere ben chiaro l'obiettivo di questa elezione federale, ovvero cambiare il calcio e migliorarlo. Non possiamo permetterci di rimanere prigionieri di un giudizio". Tavecchio ha perso la faccia? "Le scuse hanno un valore, non sono di circostanza. L'uomo ha commesso un fallo da cartellino arancione, ma non determina l'espulsione. Quelle scuse hanno una sostanza vista l'esperienza dell'uomo, ma da domani conteranno i fatti" ha spiegato Abodi.

Tags:
tavecchiobananefigcdonne

i più visti

casa, immobiliare
motori
Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio

Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.