A- A+
Sport
Thohir: "Per una grande Inter servono 2-3 anni". Intanto su Jovetic..

Dodò, lascio per ora la Champions ma Inter mi ha colpito - Lascia la Roma e la Champions League, sposa il progetto Inter, una squadra che non giochera' neanche l'Europa League. Per Dodo' va bene cosi', anzi e' una motivazione in piu' per far bene. "L'Inter mi ha subito colpito molto, l'idea di far qui la Champions League e' ancora piu' importante", spiega l'esterno brasiliano nel giorno della sua presentazione alla stampa. "Ho trovato un ambiente sereno, siamo tutti carichi e vogliamo fare un grande campionato", ha proseguito l'ex giallorosso. "Mazzarri e' stato importante per la mia scelta - ha detto ancora Dodo' -, il suo gioco mi puo' aiutare, ma io in questi due anni a Roma, dove mi sono trovato molto bene, sono maturato e migliorato molto sia in campo che anche fuori come mentalita'". Il brasiliano spiega che in ritiro si lavora gia' sulla tattica: "Io e Vidic siamo i nuovi difensori e stiamo lavorando duramente per imparare i movimenti che ci chiede il mister ed essere perfetti".

Thohir: "Per una grande Inter servono 2-3 anni" - "Il mio obiettivo e' quello di riportare l'Inter a grandi livelli anche in Europa. Ma per ricostruire una grande squadra sappiamo che servono 2-3 anni". Lo ha detto il presidente dell'Inter, Erick Thohir, in un'intervista a "Bola News". Ripercorrendo le tappe che lo hanno portato alla guida del club nerazzurro, Thohir ha ricordato che "l'Inter era una delle squadre che piu' seguivo e che piu' mi appassionava. Personalmente mi piacciono anche l'Arsenal, il Barcellona, il Bayern Monaco e l'Ajax. Ma l'Inter e' l'unica squadra che seguivo con regolarita' gia' in passato".

Dt Inter, "City non cede Jovetic, arriva centrocampista" - Andrea Ranocchia verso il rinnovo, Yann M'Vila ormai a un passo, Gary Medel e' un'ipotesi cosi' come Roberto Pereyra, mentre Stevan Jovetic appare un sogno destinato a non concretizzarsi. Ma bisogna anche sfoltire. Piero Ausilio, direttore tecnico dell'Inter, fa il punto sul mercato nerazzurro ai microfoni di Sky Sport. Partendo proprio dall'ex attaccante della Fiorentina, ora al Manchester City: "Posso solo dire che c'e' stato un contatto tempo fa direttamente con il club che ci ha detto pero' che il giocatore non e' sul mercato. Ne abbiamo preso atto e abbiamo pensato che non fosse piu' un'opportunita'", spiega Ausilio

Ben altra situazione e' quella di M'Vila, con la fidanzata che oggi ha pubblicato la foto che lo ritraggono mentre firma con l'Inter: "Le foto le ho viste anch'io, magari serviva piu' pazienza, ma il ragazzo in questi 3-4 giorni ha dimostrato in tutti i modi di volere l'Inter, forse - sottolinea - l'ansia e la preoccupazione di non farcela era cosi' alta che quando ha firmato il contratto non vedeva l'ora di manifestare il suo stato d'animo. E' sicuramente felice, ma non posso ufficializzare nulla, perche' bisogna sempre aspettare quando manca qualcosa. L'Inter ha fatto tutto, ora aspettiamo solo quello che il Rubin Kazan verbalmente ha formalizzato". Medel, centrocampista del Cardiff, e' sicuramente un obiettivo, ma la trattativa per il cileno e' tutt'altro che conclusa: "Pensiamo di avere gia' una buona qualita' nel nostro centrocampo, e quindi stiamo cercando un giocatore un po' diverso, che coniughi aggressivita' e cattiveria agonistica. Medel ha quelle caratteristiche cosi' come altri giocatori. Pereyra? Cominciano a diventar tanti...Dobbiamo fare qualcosa in uscita, un centrocampista arrivera', ma prima deve uscire qualcuno perche' altrimenti siamo tanti".

Secondo Ausilio "e' una fase in cui bisogna stare attenti agli equilibri. L'equilibrio si trova anche con un buon numero di calciatori in rosa adatti al progetto tecnico e tattico dell'allenatore e con una squadra tutta unita e motivata. Avere troppi giocatori non e' mai positivo, bisogna trovare un giusto mix". Con Ranocchia ormai e' tutto definito, il difensore sara' il nuovo capitano dell'Inter, come confermato ieri da Walter Mazzarri: "Ci sara' sicuramente occasione per parlarsi, non ci sono particolari problemi quando entrambi vogliono la stessa cosa. La societa' vuole che resti e mi pare chiaro che Andrea sia contento di rimanere all'Inter", conclude.

Tags:
thohirinterjovetic

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nuova Peugeot 308: comunicati prezzi e allestimenti

Nuova Peugeot 308: comunicati prezzi e allestimenti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.