A- A+
Sport

"Icardi? Io non posso giudicare, ma in assoluto dico che i giocatori devono crescere, capire che se fanno cose sbagliate danneggiano se stessi ma anche il club. Per arrivare al top, devono lavorare anche sull'etica e sulla personalità, dunque serve educarli negli allenamenti, ma anche nei comportamenti". Parola di Erick Thohir. Un giudizio piuttosto secco quello del patron. "E' una delle cose di cui abbiamo discusso in questi giorni, anche con Mazzarri e Moratti: erano d'accordo con me, anche se è chiaro che è difficile controllare un giocatore al cento per cento. Possiamo anche prendere un giovane di talento, ma se ha un carattere difficile non ci serve". La telenovela mediatica e via social network di Maurito con Wanda Nara (la ex di Maxi Lopez), il viaggio (autorizzato comunque) dell'attaccante in Argentina e tutto il polverone mediatico che si è scatenato non sono evidentemente piaciuti al patron. Né possono essere graditi a Waltaer Mazzarri e allo stesso spogliatoio (clan argentino in primis). Segnali forti che vengono mandati all'20enne ex attaccante sampdoriano. Vero che è infortunato, ma le ultime voci sono piaciute proprio poco in casa meneghina. In una fase così delicata della sua carriera, con l'Inter da conquistare, gli si chiede la testa al 101% sul campo. Di recente Mazzarri era stato chiaro:  "Icardi deve stare con Milito, Samuel e Zanetti e farsi spiegare da loro come si diventa campioni e come nel calcio si può durare nel tempo. Per riuscirci, servono sacrificio, privazioni e la voglia di lavorare tanto, non basta soltanto il talento...". Intanto si racconta che il centravanti e Wanda avrebbero già programmato le vacanze di Natale a Punta del Este, località balneare trendy in Uruguay...

juve thohir

BANNER

La missione di Thohir: "Convertirò mio figlio juventino"

"E' stato un sogno che si e' realizzato: c'e' molto entusiasmo ma devo raffreddarlo perche' il lavoro non e' ancora stato compiuto. Vogliamo fare l'Inter sempre piu' forte. L'Inter e' dei suoi tifosi, ma devono essere contenti anche i suoi dirigenti, quindi il punto di partenza e' stabilizzare i ricavi".

Cosi' il presidente dell'Inter, Erick Thohir, nel corso del programma televisivo "Tiki Taka - Il calcio e' il nostro gioco". Il magnate indonesiano ha parlato anche del mercato nerazzurro e della possibilita' di costruire un nuovo stadio per l'Inter: "Mi piacerebbe molto Messi all'Inter, come mi chiedono i tifosi. Stiamo analizzando se intervenire a gennaio, ma senza fretta. Noi stiamo cercando di creare un sistema che non sia per quest'anno ma per il futuro. Speriamo di vincere la finale Champions a Milano nel 2016, per i primi due anni i dirigenti lavoreranno per sistemare e aumentare i ricavi. E' troppo presto per parlare di stadio: valuteremo se continuare a San Siro o cambiare".

Rende onore a Moratti: "Mai saro' in grado di pareggiare i suoi successi: voglio far crescere l'Inter proprio grazie alle fondamenta solide che ha costruito la famiglia di Massimo". A proposito dello Special che portò il Triplete e del rapporto con la Juventus: "Mourinho e' un grande allenatore, uno dei piu' grandi al mondo. Agnelli e la polemica su Jakartone? Non ho mai sentito parlare di scudetto di cartone, credo sia una cosa che non possa esistere. Ad ogni modo il passato e' passato. Ho un figlio juventino, ma credo che tra pochi mesi diventera' interista". Thohir chiude con un sincero apprezzamento sulla squadra: "Sono andato alla Pinetina e devo dire che e' davvero un posto leggendario. Quello che mi ha impressionato e' Zanetti: mi piacerebbe che i giovani di oggi avessero la sua disciplina. Stimo molto anche Mazzarri: spero di fare per lui un'Inter sempre piu' forte e di far arrivare in nerazzurro tanti giovani talenti".

Tags:
thohirinter
in evidenza
"Rido con Zalone, amo gli horror Only Fun? Sarà sorprendente..."

Elettra Lamborghini ad Affari

"Rido con Zalone, amo gli horror
Only Fun? Sarà sorprendente..."

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione

Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.