A- A+
Sport
Totti, addio scudetto e Mondiale: "La sensazione? Andrò in vacanza"

"La sensazione e' che andro' in vacanza...". Francesco Totti crede poco ad una convocazione in Nazionale per i Mondiali brasiliani, ormai imminenti. Il numero 10 giallorosso non sa cosa abbia in testa il ct Prandelli: "Sto solamente facendo il massimo con la Roma, se poi il mister prendera' la decisione, la valuteremo in questi giorni. Siamo a maggio, ci siamo quasi... La sensazione, pero', e' che andro' in vacanza".

Sulla brutta sconfitta ammette: "Quando hai di fronte una squadra che va a questa velocita', e' difficile raggiungerla. Abbiamo fatto di tutto sino alla fine ma oggi purtroppo abbiamo mollato". Il capitano dei capitolini e' pero' convinto che la Roma 'americana' abbia messo le basi per vincere gia' dalla prossima stagione: "Spero che questo secondo posto sia di buon auspicio - ha detto a Sky - La dimostrazione reale e' il campo e quando ci sono tante vittorie si pensa positivo.Partendo da quest'anno possiamo fare grandi cose, per vincere dobbiamo potenziare la rosa con grandi giocatori e la Roma gia' ci sta lavorando: Dal prossimo anno potremo dire la nostra anche in Europa". Domenica arriva la Juve e la Roma avra' ben altre motivazioni: "E' una super partita, e' sempre una gara che va al di la' delle aspettative e dopo la sconfitta di oggi, davanti al nostro pubblico, vogliamo chiudere in bellezza. Cercheremo di fare una grande prestazione e dimostrare che il campionato italiano non e' solo la Juve. E chiunque giochi, sara' dura per loro". Totti, infine, esclude che le dichiarazioni di Garcia in settimana ("Il campionato e' finito") abbiano nuociuto alla Roma: "Le parole dell'allenatore sono sempre importanti ma siamo noi a scendere in campo. Abbiamo disputato una brutta partita, dall'inizio alla fine, sotto tono e sempre secondi sulla palla. E quando succede cosi' non si puo' fare niente, il mister non ha alcuna responsabilita'"

Garcia "abbiamo sbagliato tutto, pensiamo a Juve" - "Abbiamo sbagliato tutto". Non cerca alibi, Rudi Garcia, dopo il 4-1 rimediato dalla Roma sul campo del Catania, un pesante ko, il terzo in campionato, che regala in anticipo lo scudetto alla Juventus. "Complimenti al Catania per la determinazione - spiega il tecnico giallorosso a Sky - La cosa che non ho sbagliato e' stato dire nei giorni scorsi che il campionato e' chiuso, ma non pensavo di vedere da parte dei ragazzi una partita cosi'". Il poker subito non influisce nel bilancio della grande annata dei capitolini, che hanno blindato il secondo posto. "La sconfitta non cancella la grande stagione della Roma, restano due partite e mi aspetto grande reazione, soprattutto domenica". In occasione, dunque, della grande sfida con i tre volte tricolori: "La Juve ha l'abitudine a vincere in Italia, e questo fa la differenza. Noi abbiamo imparato tanto in questa stagione ma voglio finire il campionato in modo migliore di oggi. Non solo la gente, ma anche io ed i giocatori ci aspettiamo una Roma migliore per l'anno prossimo, ma per il momento dobbiamo lavorare dopo questa sconfitta. Domenica c'e' una bella partita all'Olimpico contro la prima in classifica e quella non la dovremo sbagliare".

Catania a valanga, Roma battuta 4-1 - La Roma crolla a Catania, consegnando lo scudetto alla Juventus. I giallorossi subiscono al 'Massimino' gli etnei, che si impongono per 4-1 con la doppiette di Izco e i gol di Bergessio e Berrentos e restano ancora in corsa per la salvezza. Di Totti il gol del momentaneo 2-1, unico acuto in una squadra, quella giallorossa, che ha visibilmente staccato la spina. Privo di Almiron, Andujar, Bellusci, Spolli, Alvarez, Legrottaglie, Pellegrino si affida ad un tridente composto da Castro, Bergessio e Leto. Senza Destro e Nainggolan squalificati e Balzaretti, Strootman e Toloi indisponibili, Garcia lascia a riposo Gervinho per un tris di punte formato da Florenzi, Totti e Ljajic. Gli etnei mettono in difficolta' i giallorossi soprattutto nell'out di Dodo' e, dopo 34', sono gia' sul 2-0. Merito di Izco, che sigla una doppietta tutta in velocita': al 26', su tacco smarcante di Leto, approfitta di un'incertezza di De Sanctis, mentre al 34' e' implacabile d'esterno su sponda di Bergessio. La Roma sembra al tappeto ma ha una fiammata al 37', quando Totti, solo davanti a Frison, capitalizza l'assist di Florenzi siglando il 2-1. Al 45' Gervinho, da poco entrato, si fa ipnotizzare da Frison. Nella ripresa, dopo 10', Bergessio porta il match sul 3-1 ribadendo in rete la respinta corta di De Sanctis. Benatia e Bastos sono le forze fresche dalla panchina ma la Roma appare lontana parente della squadra che ha gia' blindato il secondo posto. Al 22' Frison mette in angolo su Bastos, al 27' Totti non centra lo specchio di testa. Al 34' e' un gran sinistro di Barrientos che vale il 4-1 finale per i siciliani, appesi ancora alla speranza di restare nella massima serie. E nel finale De Sanctis e' bravo a respingere per due volte sottoporta su Bergessio.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
tottiscudettomondialigarciaroma
in evidenza
Mentana all'inizio della maratona Il Colle, il voto e l'ironia social

Quirinale/ Rete scatenata

Mentana all'inizio della maratona
Il Colle, il voto e l'ironia social

i più visti
in vetrina
Paola Iezzi, la quarantena hot della cantante - FOTO

Paola Iezzi, la quarantena hot della cantante - FOTO


casa, immobiliare
motori
Mini classica si converte all'elettrico

Mini classica si converte all'elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.