A- A+
Sport
Valentino Rossi: "Mai pentito del mio no alla F1 perché..."

"La Formula 1? Una volta si facevano ancora molti test e quindi il pilota collaudatore stava in macchina tanto tempo per vedere il potenziale e per vedere se in un secondo momento si potesse veramente correre in F1. Sono andato a Valencia per fare un test insieme alla Ferrari ed è stato bellissimo, molto affascinante però sinceramente non me la sono sentita di smettere con le moto perché sapevo di avere ancora tanti anni davanti, buoni per una scommessa molto affascinante ma anche molto rischiosa, e quindi ho deciso di rimanere in MotoGp". Valentino Rossi parla del suo personale sliding doors: il momento in cui ha rischiato di chiudere con le due ruote per passare nel Circus. Nel corso di un'intervista a Sky ammette di non avere rimpianti: "Non mi sono mai pentito, penso di aver fatto la scelta giusta, anche perché poi ho vinto altri due Mondiali".

E gli vengono in mente due flashback delle sue imprese: "Ho passato Stoner al cavatappi e Lorenzo all’ultima curva a Barcellona, solo per questo ne è valsa la pena".

"La F1 la seguo sempre, mi piace molto, mi piacciono Ricciardo e Bottas, che stanno andando forte, poi ci sono i grandi come Alonso e Vettel, che sono molto bravi. C’è anche Hamilton, che spesso viene a vedere le gare. Anche lì, in F1, ci sono tanti piloti giovani che stanno migliorando", dice The Doctor.

Sullo Sky Racing Team VR46 che lo vede protagonista... "E’ un’avventura molto eccitante, dà gusto, è bella. Devo dire che se non ci fosse stata Sky non l’avremmo iniziata, ma sono molto contento di essere in questa avventura, soprattutto perché cerchiamo di dare una mano ai pilotini italiani come Fenati e Bagnaia in questo momento, in futuro magari anche ad altri. Vogliamo aiutarli ad arrivare a fare le gare con i grandi, le gare che contano. Cercando di fargli vincere i GP, come ha già fatto Fenati, e anche di vincere il Mondiale".
 

Tags:
valentino rossiformula 1motogpyamaha
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.