A- A+
Sport

"Se Alonso fosse venuto alla Red Bull non avrei avuto nessun tipo di problema". Alla vigilia del week end di fuoco a Monza, Sebastian Vettel usa parole molto concilianti nei confronti del suo rivale di sempre. Tra i due non è mai scoccata la scintilla dell'amicizia, ma in questo caso dal tedesco escono dichiarazioni decisamente tranquille. Tanto più che dopo l'addio di Webber, ormai è stato ufficializzato l'arrivo di Ricciardo al suo fianco sulla Red Bull numero 2. Tornando al rapporto con Alonso.  "Non conosco bene Fernando, abbiamo parlato solo poche volte nel paddock. Lo rispetto molto, ha un grande talento ed è tra i migliori, anche se non so come sia lavorare con lui. In ogni caso, dato che non posso farmi un'idea, do poco conto alle voci".

Un compagno di squadra eccellente però confessa che aveva sognato di averlo, anche se non accadrà mai: "Sicuramente Michael Schumacher, sarebbe stato bellissimo vedere come lavorava, capire il suo stile di guida e studiare la sua telemetria. Ha dominato la Formula 1 in modo quasi incontrastato per gran parte della carriera". Il futuro? Dal punto di vista della macchina che guiderà le idee sono chiare sul breve e medio periodo: "Non so dove sarò tra dieci anni. Posso solo dire che adesso sto benissimo con questa squadra, sono felice e non ho nessun motivo per andarmene". Sui valori della F1 invece non ha certezze assolute, ma è ottimista: "E' difficile dire in questo momento se la Red Bull continuerà a dominare anche nella prossima stagione. Dal 2014 cambieranno molte cose, ma penso che la squadra migliore saprà continuare a vincere". I tifosi della Ferrari comunque sperano che un giorno Vettel sbarchi a Maranello seguendo le orme di un certo Schumi. Lui ammicca quantomeno: "Sono stato a Maranello nel 2001 e ho assistito ai test di Luca Badoer. Lì ho anche comprato un cappellino con il cavallino rampante in negozio. Sin da quando ero bambino, la Ferrari resta un mito".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
alonsoferrarired bullvettel
in evidenza
Diletta Leotta va in gol, da San Siro a Sanremo. Le foto

Sfilata da sogno e... da ridere

Diletta Leotta va in gol, da San Siro a Sanremo. Le foto


in vetrina
Malocclusione dentale: cos’è, quali sono le sue conseguenze e come trattarla

Malocclusione dentale: cos’è, quali sono le sue conseguenze e come trattarla


motori
BMW accelera nella mobilità elettrica

BMW accelera nella mobilità elettrica

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.