A- A+
Sport
Galliani lancia l'ultima crociata: "Prendiamo l'Europa League"

“Non è assolutamente vero che il Milan non vuole andare in Europa League: questo sarà l’obiettivo della società da qui alla fine della stagione. Domenica dobbiamo vincere con il Parma e andare così a 5 punti dai gialloblu. Il Milan è sempre stato in Europa negli ultimi anni e quindi vuole continuare a rimanere in Europa”. Dichiarazioni a Milan Channel rilasciate da Adriano Galliani. L'amministratore delegato, a undici giornate dalla fine, fissa l'obiettivo della qualificazione nella seconda competizione continentale. Ben tenendo comunque presente che arrivare sesti vorrebbe dire radunare la squadra già a fine giugno (o chi potrà essere a disposizione) quando saranno ancora in corso i Mondiali.

Milan-Balo aria di crisi, in quota spuntano Chelsea e Arsenal - Gli alti e bassi hanno sempre fatto parte del suo cammino di calciatore, ma forse per Mario Balotelli questo e' uno dei periodi piu' difficili. Prima le scaramucce con la societa' per il ping pong ''proibito'', poi l'amarissima eliminazione dalla Champions, con Mario protagonista in negativo nel ritorno degli ottavi con l'Atletico Madrid. Il Milan rischia di rimanere fuori dalle coppe anche nella prossima stagione e tra i bookmaker esteri si riapre la questione sul futuro di SuperMario. Cosi', sul tabellone internazionale di Paddy Power, riporta Agipronews, si punta sulla prossima squadra di Balotelli: per ora non c'e' una scadenza temporale (e dunque i quotisti non fissano la data dell'addio) ed e' il Chelsea la prima scelta in lavagna, a 4,00. A pari merito Arsenal e Paris Saint Germain, secondi a 5,50, poi c'e' un balzo per il Monaco, piazzato a 10,00. Poco piu' in alto il Real Madrid (11,00), l'ipotesi Juventus e' bancata a 13,00, mentre il ritorno all'Inter si gioca a 15,00.

La bufala del falso Weah che attacca i giocatori Milan, pensate solo a soldi e auto -

George Weah ha smentito di aver mai attaccato i colleghi rossoneri. "L'account weah_official, è assolutamente un falso. Ho parlato poco fa con George che conferma e diffida ad utilizzare il suo nome su Twitter", ha scritto il suo ex agente Fabio Parisi.

Ecco quanto scritto sul falso account: "Sono arrabbiato perché il @acmilan come il @PSG_inside @ASMFC_MONACO sono le mie case e famiglie e un figlio sempre difende la sua famiglia. Dove finirete veramente è uno scandalo questo @acmilan, mi dispiace davvero ma io cambierei tutta la squadra e ricomincio da zero". E ancora: "Capisco non sono i miei ex compagni che sbagliano tattiche o formazioni, sono i giocatori che hanno la testa nei piedi e piedi in testa!! Triste molto triste, che crisi tanto grande a voi veramente manca tantissimo non potete seguire così, se non sapete giocare cosa fate lì!"

Iscriviti alla newsletter
Tags:
weahchampionsatletico madridseedorf
in evidenza
Hannibal e un maggio bollente Temperature choc fino a 51 gradi

Previsioni meteo

Hannibal e un maggio bollente
Temperature choc fino a 51 gradi

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Ford sottoscrive l'appello all’U.E. per vendere solo veicoli 100% elettrici

Ford sottoscrive l'appello all’U.E. per vendere solo veicoli 100% elettrici


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.