A- A+
Sport
Zaza prolunga con il Sassuolo. Ma l'ultima parola resta della Juve

Simone Zaza ha prolungato il contratto con il Sassuolo fino a giugno 2019. La notizia è stata ufficializzata dalla societa' emiliana con una nota. "Il Sassuolo Calcio comunica che e' stato definito con l'attaccante Simone Zaza il prolungamento del contratto fino a giugno 2019 con relativo adeguamento dell'ingaggio".

Un bel colpo per la società guidata da patron Squinzi, anche se l'ultima parola sul futuro del 23enne attaccante lucano lo avrà la Juventus che in estate potrà esercitare una clausola per portarlo in bianconero a 15 milioni. Nel caso Agnelli dovesse passare la mano, avrebbe comunque possibilità di prenderlo nel 2016, ma in quel caso pagando 18 milioni di euro.

Zaza è alla sua seconda stagione con la maglia del Sassuolo: sin qui 12 presenze e 6 gol. L'ultima prodezza a San Siro ha piegato il Milan proprio nell'ultimo turno di campionato, ma anche Roma e la stessa Juve hanno subito la sua legge di bomber d'area di rigore. Stagione che lo ha portato all'esordio in nazionale e al gol contro la Norvegia nel match giocato il 9 settembre.

Tags:
zazasassuolojuventus
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.