A- A+
Viaggi
Da Venezia a Santorini: troppi turisti
santorini

Quando il turismo di massa fa male. Se in Francia i visitatori a Parigi e sulla Costa Azzurra scarseggiano per l'allarme terrorismo, dopo i numerosi attentati islamici, in Spagna, Italia e Grecia c'è addirittura l'allarme opposto.

Venezia, Barcellona e Santorini sono tre esempi di un sovraffolamento turistico che preoccupa non poco le autorità locali. Tanto che si parla perfino di fenomeno di saturazione. Una sorta di asfissia a causa di troppi turisti.

L'afflusso di troppi turisti, ad esempio a Barcellona è quintuplicato nel giro di 25 anni, rischia di mandare in tilt il mercato immobiliare che non riesce a star dietro al numero di visitatori. Altri problemi sono quelli legati all'inquinamento, alla produzione di rifiuti e al traffico.

Tags:
turismo
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Nuova C3 sostiene la strategia di espansione internazionale di Citroën

Nuova C3 sostiene la strategia di espansione internazionale di Citroën


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.