A- A+
Viaggi
Louvre Abu Dhabi, ecco i tesori francesi in prestito per il primo anno di esposizione

Louvre Abu Dhabi ha appena annunciato che saranno circa 300 le opere in prestito provenienti dalle istituzioni francesi e in esposizione per il primo anno del museo emiratino, andando a completare la già rilevante collezione permanente.

Tra le opere risaltano: un Leonardo da Vinci, Ritratto di donna sconosciuta (circa 1495), noto anche come La Belle Ferronnière, in prestito dal Musée du Louvre, un Edouard Manet, Il Pifferaio (1866), un Claude Monet, La stazione Saint-Lazare (1877) dal Musée d’Orsay et de l’Orangerie, un Henri Matisse, Still Life with Magnolia (1941) dal Centre Pompidou.

Sua Eccellenza Sheikh Sultan bin Tahnoon Al Nahyan, Presidente di Abu Dhabi Tourism & Culture Authority (TCA Abu Dhabi), che gestisce il Louvre Abu Dhabi, ha dichiarato: “Questi straordinari prestiti dai nostri partner francesi testimoniano la collaborazione e lo scambio simbolici del Louvre Abu Dhabi e dei suoi progressi fin ora. Questa sarà la prima volta che molte di queste opere viaggiano verso gli EAU e sono una rara opportunità di ammirare importanti opere d’arte di musei francesi che dialogano con le collezioni del Louvre Abu Dhabi. Speriamo così di offrire ai visitatori un’esperienza unica da diverse prospettive, ponendo l’accento sullo spirito universale dell’intero progetto”.

Fleur Pellerin, ministro francese per la cultura e la comunicazione, ha dichiarato che “l’annuncio delle opere francesi in prestito segue l’accordo siglato dai due governi degli EAU e della Francia nel 2007 per l’apertura del Louvre Abu Dhabi e rappresenta un grande passo in avanti per questo straordinario progetto. Le opere prestate dei musei e istituzioni partner francesi danno il via al dialogo tra diversi popoli e diverse culture in uno spirito di universalismo che la Francia è orgogliosa di promuovere nel mondo”.

La selezione delle opere è stata supervisionata da TCA Abu Dhabi, Agence France-Muséums (AFM) e dai musei stessi in linea con la direzione scientifica e il programma culturale del Louvre Abu Dhabi. Le istituzioni francesi che hanno concesso i prestiti sono: Musée du Louvre, Musée d’Orsay et de l’Orangerie, Centre Pompidou, Musée du quai Branly, Musée national des arts asiatiques Guimet, Château de Versailles, Musée Rodin, Bibliothèque nationale de France, Musée de Cluny - musée national du Moyen Âge, Cité de la Céramique Sèvres, Musée des Arts décoratifs, Musée d’archéologie nationale de St Germain en Laye e Château de Fontainebleau.

Nato dall’accordo tra Abu Dhabi e la Francia del 2007, il Louvre Abu Dhabi metterà in mostra opere e oggetti storici, culturali e di rilevanza sociologica, dalla preistoria all’età contemporanea. Una visione innovativa, una narrazione che esplorerà le relazioni tra le arti tradizionali da una prospettiva globale e offrendo un punto di vista diverso a seconda delle varie culture.

La costruzione del Louvre Abu Dhabi sta progredendo in fretta e l’iconica cupola è quasi completata e in posizione. Il museo sarà costruito su un’area di 64.000mq e concepito come un susseguirsi di padiglioni, piazze, canali, evocando l’immagine di una città fluttuante sul mare. Il tutto sarà sovrastato dalla vasta cupola di 180 metri di diametro che grazie al suo intreccio magico diffonderà all’interno una luce unica.

Tags:
louvreabu dhabitesori francesiesposizioneprestito
in evidenza
Nicole Minetti su Instagram Profilo vietato agli under 18

Le foto valgono più delle parole...

Nicole Minetti su Instagram
Profilo vietato agli under 18

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia

Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.