Economia

Diners Club Italia festeggia i 60 anni al Taste of Roma

 

Roma, 21 set. (askanews) - Diners Club Italia festeggia i suoi primi 60 anni e lo fa come sponsor ufficiale dell'edizione 2018 di Taste of Roma, il festival romano della buona cucina con i migliori chef intrnazionali. Per l'occasione, Diners Club ha messo a disposizione dei suoi soci due esperienze, una si chiama Vip Lounge by Diners Club International, che consiste in uno spazio esclusivo, elegantissimo e rigorosamente privato, all interno del quale i soci (e solo loro) si possono destreggiare disinvoltamente tra degustazioni pregiate attorno a un tavolo social, creato esclusivamente per gli ospiti della lounge. L'altra esperienza invece è Diners Club Privée, situata all interno di Vip Lounge e, per definizione, esclusiva nell esclusività. Dedicata a tutti coloro che possiedono carte Diners Club International e che amano la riservatezza e la comodità. La Diners Club sta puntando molto sul rilancio del marchio, come conferma il direttore generale di Diners Club Italia, Giglio Del Borgo: "la prima carta a parlare alle aziende, alle persone. La prima carta a fare la co-brand con Alitalia, la prima in molte cose. Nel 2018 siamo in pieno rilancio della marca, che in alcuni anni è andata un pochino in sordina. L'associazione tra Taste of Roma, cibo, andare a cena, è evidente: sta nel nome. Siamo in piena fase di rilancio dell'azienda, come dicevo, in Italia. Siamo partiti tre anni fa, con una grande onda: stiamo triplicando i nostri volumi di anno in anno e siamo contentissimi di essere qui, di associare il nostro nome a un evento di questo genere dove ci sono le cene con gli chef, con cui vogliamo stabiliere una partenership di lungo periodo".Un marchio, quella della carta di credito Diners che ha una lunga tradizione e una diffusione capillare: "la Diners è, come circuito di accettazione, il terzo circuito più grande del mondo (non faccio nomi degli altri) e come numero di carte è un numero molto alto e selezionato, di nicchia, in moltissimi paesi del mondo. In Italia ha una storia nata nel '58, nel frattempo anche gli altri sono cresciuti, quindi oggi è una situazione in cui viviamo nella concorrenza". Tra gli chef intervenuti a questa settma edizione di Taste of Roma, figurano Cristina Bowerman, Heinz Beck, Noda Kotaro, Massimo Viglietti, Angelo Troiani, Oliver Glowig, Roberto Okabe, Francesco Apreda e Riccardo Di Giacinto.

-->