I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Affari di Genio
Come affrontare i momenti difficili nel lavoro e nella vita

“Shit happens”, diceva qualcuno… I momenti difficili nella vita succedono e arrivano spesso senza preavviso o con piccoli segnali che noi non abbiamo avuto la prontezza di cogliere.  

Può succedere a livello personale o a livello globale, così come stiamo ben vedendo in questo momento di quarantena. 

Di fronte ad un momento difficile ognuno di noi può reagire in diversi modi: chiudersi a riccio, invocare la sfortuna o combattere con più forza ancora. 

Ma esiste un altro modo, molto più efficace, per affrontare i momenti difficili nel lavoro e nella vita: prevederli e farsi trovare il più possibile pronti.

Non parlo di sfera di cristallo, o fondi di caffè, astrologia o divinazione. Basta partire da una constatazione semplicissima: i problemi e le difficoltà arrivano sempre! Eppure viviamo sperando che andrà sempre tutto bene. Ma la verità è che nascondiamo la paura di affrontare la dura realtà sotto il bel nome della speranza perché se non lo facessimo dovremmo cambiare, studiare, impegnarci più duramente. Invece di solito preferiamo aspettare e procrastinare, fino a quando non sarà più possibile evitare l’inevitabile e, da lì in avanti, via con la lamentela.

"Winter is coming". Questa frase, divenuta celebre grazie alla serie del trono di spade, mi sembra adattarsi perfettamente a ogni giorno di questi ultimi 15 anni: da quando ho avviato la mia impresa i problemi sono sorti quotidianamente e lo scenario globale, insieme a immense opportunità, si è fatto sempre più complesso. Forse anche tu hai vissuto qualcosa di simile nella tua esperienza. Ciò che non ti uccide ti rafforza però, quindi tutto sta nel prepararsi il più possibile prima.

Potresti obiettare che certi contesti sono davvero imprevedibili e che se uno pensasse sempre a quello che può andar storto non finirebbe più di preoccuparsi inutilmente. Verissimo. Non parlo di preoccuparsi, ma di imparare a leggere il presente per anticipare e costruire il futuro. 

Chi avrebbe immaginato che le macchine potessero funzionare senza conducente? Che l’intelligenza artificiale avrebbe sostituito persino il lavoro di grandi studi di consulenza? Che sarebbe sparito il denaro cartaceo? Che si sarebbe creato un mondo a due forze motrici, quella offline, e quella online, sempre più inevitabilmente indistinguibili e inseparabili. (alcune cose non si sono ancora pienamente realizzate, ma i segni sono già tutti presenti).

Persino la pandemia era uno scenario prevedibile.

Il Center for Health Security della John Hopkins University a ottobre 2019 aveva fatto una simulazione di pandemia da coronavirus. 

La simulazione è stata fatta da un dipartimento di una prestigiosa università che si occupa proprio di analizzare dati per capire come tutelare meglio la salute degli abitanti del nostro pianeta. Non c’è nulla di strano: simulazioni di quel genere vengono fatte continuamente. Servono proprio per comprendere come si possa far fronte a emergenze sanitarie di questo tipo. 

Insomma, anticipare il futuro imparando a leggere i segnali nel presente, ecco una fondamentale chiave di successo.

A questo riguardo, sposo in pieno quanto dice Paolo Ruggeri, fondatore di Open Source Management, azienda leader nella consulenza aziendale, nel suo bellissimo libro “Le 10 regole del successo”: 

<<Effettuando ricerche riguardo al successo mi sono reso conto che nella società ne esistono due diverse definizioni. 

Esiste un primo gruppo di persone che pensa che avere successo significhi essere soddisfatti di quello che si ha, qualsiasi cosa il destino ci abbia riservato; cavare il meglio dalla situazione esistente. 

Per queste persone il successo appare come una sensazione di appagamento per quello che sono riuscite a ottenere nella vita. Ti raccontano le incredibili peripezie che hanno dovuto affrontare dicendoti che, visti tutti questi avvenimenti, quello che hanno è tutto ciò che potevano ottenere e sono quindi soddisfatte di quanto hanno costruito. Pensano che non potevano aspettarsi di più, che tutto sommato c’è chi sta peggio.
La loro vita, seppure equilibrata si basa sul concetto di abbastanza. 

Non so perché ma quell’abbastanza mi dà sempre l’idea di qualcosa di precario. Una sorta di ‘va tutto bene finché non ci sono problemi’. Un equilibrio delicato, al di sotto del quale potrebbero facilmente mettersi male. 

In questo libro parleremo invece della seconda definizione di successo: La consapevolezza che stai materializzando i tuoi sogni. Perché il successo, in realtà è proprio questo.

Belle favole dirai tu. No. È cultura dell’abbastanza che ormai si sta radicando così tanto nella società da toglierci anche una cosa che da sempre ci è appartenuta: i sogni.>>

Se arrivati a questo punto stai ancora leggendo significa che sei una di quelle rare persone che ancora, nonostante le difficoltà, vuole credere alla possibilità di avere più successo, essere più felice, avere più risultati nella propria vita e nel proprio lavoro. 

Leggere il libro di Paolo Ruggeri ti sarà sicuramente un utile spunto. Ma sentirlo parlare di persona fa tutto un altro effetto. Per questo ho deciso di invitarlo a parlare all’interno dei webinar di approfondimento che organizziamo settimanalmente nel palinsesto straordinario che Genio in 21 Giorni ha organizzato in collaborazione con Soft Skills Academy, la nostra “palestra di allenamento” per talenti. Per gettare uno sguardo nel futuro che ci attende e capire come prepararci.

L’appuntamento è per giovedì 23 Aprile 2020, dalle 19:00 alle 20:30. Trovi il link per partecipare alla pagina www.genioin21giorni.it/auleweb/

Ti aspettiamo. 

Massimo De Donno 
Ideatore del Metodo Genio in 21 Giorni

Loading...
Commenti
    Tags:
    gestione del tempoproduttività
    Loading...
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    Fase 2, gli sconfitti sono i cani Nostalgia delle uscite in lockdown

    Coronavirus vissuto con ironia

    Fase 2, gli sconfitti sono i cani
    Nostalgia delle uscite in lockdown

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, estate lontana! Sferzata dal Polo Nord con piogge, temporali e fresco

    Meteo, estate lontana! Sferzata dal Polo Nord con piogge, temporali e fresco


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    BMW X2 XDrive 25e, la prima compatta con trazione ibrida

    BMW X2 XDrive 25e, la prima compatta con trazione ibrida


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.