I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Affari di Genio
Studiare bene con una sola lettura è possibile?

È appena iniziato novembre, le vacanze di Natale sono sempre più vicine e magari anche a te è capitato di pensare: quest'anno a Natale, cascasse il mondo, riuscirò finalmente a leggere tutta quella enorme pila di libri che ho sul comodino!

Romanzi, libri di crescita personale o di aggiornamento per il lavoro, che però normalmente fai fatica a smaltire per via del tran-tran quotidiano e che - speri - un giorno potrai finalmente leggere e ripristinare un pò di ordine in questo ciclo troppo a lungo sospeso. 

Pile di libri sul comodino, accanto al letto, accatastati sulla libreria, torri di volumi che si sviluppano in altezza e nonostante questo continui a comprare libri anche se non hai mai tempo per leggerli?

Non ti preoccupare. Sei in buona compagnia! I Giapponesi hanno persino inventato un termine per questa pratica, che pare essere piuttosto diffusa: la parola tsundoku, accumulare libri senza riuscire a leggerli.

Del resto  Warren Buffett, considerato il più grande investitore di sempre, alla domanda sul quale fosse il segreto del suo successo, ha indicato una pila di libri, dicendo:

“Leggete 500 pagine al giorno. La conoscenza funziona così: cresce su se stessa, come l’interesse composto. Tutti possiamo farlo, ma sono sicuro che non molti lo faranno”.

Ma di tempo noi non ne abbiamo mai abbastanza, soprattutto perché molto spesso dobbiamo leggere non tanto per diletto ma per ricordare. 

Spesso mi chiedono come fare a risolvere questo problema e io consiglio – tra le altre cose – di fare una sola lettura del materiale. Molti mi chiedono se possa veramente bastare: capiranno, leggendo così velocemente? Si ricorderanno le informazioni importanti? 

Ebbene sì! Segui questi passaggi e vedrai che in molti casi una sola lettura sarà sufficiente:

NON leggere tutto da cima a fondo, come se fosse un romanzo.

Crea piuttosto una STRUTTURA del testo (ha la stessa funzione di una mappa con i punti di riferimento):

Come puoi fare?

Abbi chiaro l’obiettivo per cui leggi: ti servono dei dati? Devi capire un processo? Devi memorizzare delle informazioni astratte? Leggi per te o per esporre il materiale a qualcun altro (es. presentazione, concorso, interrogazione)?

Conosci bene il LESSICO usato per il testo: è tecnico, come quello giuridico o medico? È destinato a specialisti del settore o è divulgativo?

Leggi bene titolo e indice, cercando di prevedere il più possibile come verrà sviluppato il testo e quali sono i punti-chiave (di solito, coincidono con i capitoli).

Analizza i risvolti di copertina e la prefazione per raccogliere informazioni sull’autore (Di che corrente di pensiero fa parte? Da chi è influenzato? Ha un approccio più teorico o pratico?).

Passa poi ai singoli capitoli: come sono articolati? Ci sono tabelle? Immagini? Riassunti dei punti chiave?

So che a questo punto mi dirai: “Massimo, così non è troppo complicato?” No, ti assicuro: è solo questione di abitudine. Fai una prova: prendi due articoli di giornale di lunghezza simile e leggili uno come sei abituato e un altro come ti ho detto ora. Cronometra il tempo di lettura e, quando hai finito, scrivi, senza rileggere, quello che ti ricordi: ci sono differenze? Vedrai che rimarrai piacevolmente sorpreso dal risultato.

Ti saluto con un suggerimento: conoscere i significati delle parole, oltre a farci risparmiare tempo, aggiunge dimensioni alla nostra vita. A tale proposito, guarda questo bellissimo TED Talk (*1): “Il potere curativo della lettura”, di Michelle Kuo.

https://www.ted.com/talks/michelle_kuo_the_healing_power_of_reading/transcript?language=it

Massimo De Donno 
Ideatore del Metodo Genio in 21 Giorni

(*1) I TED Talk sono brevi discorsi tenuti dai più grandi esperti e influencer del mondo per diffondere le idee più impattanti in tutti gli ambiti.

Commenti
    Tags:
    gestione del tempoproduttività
    in evidenza
    Il direttore Perrino su Isoradio Affari commenta le elezioni 2022

    Ospite de "Il sorpasso" di Monica Setta

    Il direttore Perrino su Isoradio
    Affari commenta le elezioni 2022

    
    in vetrina
    SFCC, nate 29 nuove Comunità Slow Food in nove Paesi e la blockchain

    SFCC, nate 29 nuove Comunità Slow Food in nove Paesi e la blockchain


    motori
    Škoda presenta il piano per la mobilità sostenibile

    Škoda presenta il piano per la mobilità sostenibile

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.