I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Imprese e Professioni
PRIIPS. Better Finance e AGE scrivono alla Commissione europea e al Parlamento
better finance

BETTER FINANCE e AGE Platform Europe hanno inviato una lettera aperta alla Commissione europea e alla commissione ECON del Parlamento europeo sul devastante impatto del rifiuto dei progetti di standard tecnici di regolamentazione (livello 2) sui #PRIIP per i cittadini dell'UE, come risparmiatori a lungo termine e risparmi pensionistici.

age

"L'unica funzione della previsione economica è di rendere l'astrologia un aspetto rispettabile". (Ezra Solomon, Stanford Professor of Finance)

Qui sotto il contenuto della lettera aperta a firma Guillaume PRACHE Managing Director BETTER FINANCE e Anne-Sophie PARENT Secretary General AGE Platform Europe (traduzione di Google translate, scusate le imprecisioni che non abbiamo corretto) Testo originale in inglese qui

Lettera aperta di BETTER FINANCE e AGE Platform Europe

Nella nostra veste di dirigenti delle principali organizzazioni di interesse pubblico dell'UE che lavorano ai servizi finanziari e rappresentano gli interessi dei 190 milioni di cittadini dell'UE di età superiore ai 50 anni e di circa 4 milioni di cittadini dell'UE come finanziarie, investitori, risparmiatori tramite banche, partecipanti a fondi pensione, titolari di polizze vita, obbligazionisti individuali e azionisti, mutuatari e altri utenti dei servizi finanziari ed estremamente preoccupati per il possibile impatto catastrofico del rifiuto dei progetti di standard tecnici di regolamentazione (livello 2) su PRIIPS, dopo che la Commissione europea non ha seguito la normativa dell'UE che imponeva che la revisione di livello 1 fosse effettuata entro la fine del 2019.

Siamo ancora più preoccupati del fatto che gli eurodeputati che hanno recentemente scritto contro la bozza delle norme di livello II rivedute siano deputati che ha sempre sostenuto con forza ed efficacia una migliore protezione dei consumatori finanziari. Sappiamo che significano bene. Questo è perché siamo ancor più rattristati da questa opposizione e chiediamo a tutti gli eurodeputati ECON di esaminare campioni reali dei 3 cercapersone PRIIPS KID per se stessi, in particolare rispetto all'attuale KIID a 2 cercapersone per fondi di investimento.

Il KIID è stato applicato 10 anni fa e impone infine divulgazioni standardizzate, comparabili e intelligibili delle effettive prestazioni a lungo termine (relative ai parametri di riferimento) e dei costi effettivi, ma sta per essere buttato via dalle autorità di regolamentazione dell'UE.

Il nuovo KID non è attualmente comprensibile, non è comparabile, non è corretto ed è altamente fuorviante.

BETTER FINANCE ha sempre fortemente sostenuto l'obiettivo del regolamento PRIIP: il primo e finora l'unica serie "orizzontale" di norme UE in materia di protezione degli investitori che comprende sia le assicurazioni che quelle non assicurative prodotti di investimento "retail" basati. Tuttavia, nonostante gli obiettivi ammirevoli del regolamento PRIIP per un'informazione chiave documento (KID) "per consentire agli investitori al dettaglio di comprendere e confrontare le caratteristiche e i rischi chiave del PRIIP", il l'attuale progetto delle regole di livello 2 e la loro esecuzione non sono riusciti a raggiungere i loro obiettivi. In effetti, nemmeno il nuovo KID facilita la comprensione dei prodotti, né consente ai consumatori di confrontare anche prodotti simili.

I nuovi KID sono fuorvianti perché i rendimenti futuri sono poco più che una proiezione di rendimenti storici nel passato solo cinque anni. Non riusciamo a capire perché le parti interessate che criticano la divulgazione delle informazioni sull'effettivo rendimento relativo a lungo termine relativo (minimo 10 anni) nel KID, perché i consumatori potrebbero fare affidamento su di esso per le prestazioni future aspettative, supporto allo stesso tempo facendo esattamente questo e in una divulgazione vincolante: estrapolare gli ultimi cinque anni ritorna per creare scenari di performance futuri. I diversi scenari futuri non sono nemmeno proiezioni di possibili rendimenti degli investimenti in varie condizioni economiche, ma solo “attingendo all'ipotetica distribuzione del passato ritorna"

. Poiché BETTER FINANCE concorda sul fatto che le performance passate non sono un indicatore affidabile di risultati futuri, non ci riusciamo capire come estrapolare i rendimenti passati per determinare i risultati futuri può essere considerato affidabile o utile i consumatori?

Queste e altre questioni relative ai PRIIP KID sono state più volte sottolineate dai responsabili politici dell'UE dal 2015, non solo da BETTER FINANCE ma anche dall'intero gruppo di utenti dei servizi finanziari della CE (FSUG) e dall'intero gruppo di parti interessate dell'ESMA come così come dagli accademici.

BETTER FINANCE ha accolto con favore gli sforzi degli ESA per affrontare le carenze esistenti nel regolamento di livello 2 del PRIIP ed è estremamente preoccupato per un possibile rifiuto dell'RTS in quanto comporterebbe una serie di effetti estremamente dannosi conseguenze per i risparmiatori dell'UE. In particolare:

• I risparmiatori dell'UE saranno privati ​​di tutte le comunicazioni standardizzate e relative delle performance passate come il prossimo anno l'OICVM

I KIID devono essere eliminati dai legislatori dell'UE: non saranno più autorizzati a sapere se i prodotti di investimento hanno fatto soldi o no, né se hanno raggiunto i propri obiettivi di investimento o meno. "siamo d'accordo che le informazioni sulle performance passate sono di grande rilevanza [...] in particolare se misurate in modo standardizzato e modo comparabile " esattamente ciò che è stato finalmente raggiunto con l'OICVM KIID e ora sta per essere lanciato lontano.

• I risparmiatori dell'UE rimarranno solo con gli "scenari di performance futura" lineari basati sui dati degli ultimi cinque anni: quali è quasi certo che sia sbagliato, altamente fuorviante, non intelligibile, non confrontabile e viola diversi MIFID di base regole sull'informazione degli investitori, anzi "un trionfo della pseudoscienza sul buon senso"

• i risparmiatori dell'UE saranno privati ​​di tutte le informazioni sui costi comprensibili e comparabili in quanto saranno sostituite dall'indicatore di "riduzione del rendimento" non comprensibile, che non è il costo in sé ma riflette l'impatto dei costi su un rendimento, calcolato su uno "scenario futuro" non divulgato e non completo per i prodotti unit-linked.

Tenendo conto di quanto sopra, chiediamo alla Commissione di sostenere il duro lavoro delle ESA e delle loro si adopera per rimediare alle attuali carenze del quadro normativo di livello 2 a beneficio dei consumatori dell'UE.

NOTE

“Key information documents are misleading because, when you wade through the complexity, the prospective returns are little more than a projection of historic returns over the past five years. This is a triumph of pseudoscience over common sense” Professor John Kay in Financial Times, January 2018 https://www.ft.com/content/f1513818-fa06-11e7-9bfc-052cbba03425 2 All BETTER FINANCE’s positions papers, answers to public consultations and other documents referring to PRIIPs can be found here: https://betterfinance.eu/priips/#1570230448508-ce8d05fb-01ef 3 FSUG’s positions referring to PRIIPS can be found here: https://ec.europa.eu/info/sites/info/files/file_import/150212-response-kid-priips_en_0.pdf, https://ec.europa.eu/info/sites/info/files/file_import/160119-fsug-letter-priips_en_0.pdf 4 ESMA SMSG’s position can be found here: https://ec.europa.eu/info/sites/info/files/file_import/160119-fsug-letter-priips-annex_en_0.pdf 5 “Key information documents are misleading because, when you wade through the complexity, the prospective returns are little more than a projection of historic returns over the past five years. This is a triumph of pseudoscience over common sense” Professor John Kay in Financial Times, January 2018 https://www.ft.com/content/f1513818-fa06-11e7-9bfc-052cbba03425 6 Olivier Guersent, op.cit. 7 FT ibid. About us: BETTER FINANCE is the public interest non-governmental organisation solely dedicated to defending and advocating the interests of European citizens as financial services users at European level to lawmakers and the public in order to promote research, information and training on investments, savings and personal finances. BETTER FINANCE is a federation counting 38 member organisations representing more than 4 million individual members altogether. AGE Platform Europe is a European network of more than 100 organisations of people aged 50+ representing directly more than 40 million older people in Europe. AGE aims to voice and promote the interests of the 190 million inhabitants aged 50+ in the European Union and to raise awareness of the issues that concern them most. AGE’s mission is to give a voice to older and retired people in the EU policy debates through the active participation of their representative organisations at EU, national, regional and local levels so as to inform EU policy development

Loading...
Commenti
    Tags:
    priipsbetter financeagecommissione europeaparlamento europeoguillaume pracheanne-sophie parenttrendiest news
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Moto Guzzi, un 2021 ricco di novità per festeggiare il centenario

    Moto Guzzi, un 2021 ricco di novità per festeggiare il centenario


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.