A- A+
Lampi del pensiero
La politica? Ridotta a mera governance: serve solo a rassicurare i mercati

Per il marxista pentito Kolakowsky, era "pensiero magico" quello per cui il vero e il falso non dipendono dal loro razionale contenuto, ma dalla fonte da cui provengono. Esempi? Sanzioni alla Russia e difesa UE sono false se li fa il partito X, vere se li fa il partito Y. Volete altri concretissimi esempi? Vi accontento subito. Chiudere i porti e battersi per la sovranità nazionale è vero se lo fa il partito X, è falso se lo fa il partito Y. Ragionateci. È l'irrazionalità elevata a pensiero. La perfetta organizzazione del nulla. Il nichilismo che si è impadronito delle teste, svuotandole.

L'opportunismo più bieco che ha sostituito la ricerca del vero, del giusto e del buono in vista della loro attuazione, secondo il nobile compito che Platone assegnava all'arte regia della politica. Non per caso, al tempo della globocrazia liberista, la politica decade al rango di governance, di pura gestione dei mercati e per i mercati. Dalla paideia, dalla cultura improntata al vero, la politica precipita nella tecne, nella pura tecnica irriflessa e senza pensiero. È - non bisogna avere il paura di dirlo - il normale modus operandi della politica al tempo del liberismo. Che sempre più palesemente si fonda sulla pratica del bipensiero, anche con ciò rivelando che "il Tutto è falso" (Adorno) e che la vera libertà, oggi più che mai, non sta nella scelta tra un X e un Y perfettamente interscambiabili, fatti ad hoc per garantire, in ogni caso, il trionfo del medesimo, ossia del totalitarismo seducente dei mercati postnazionali.

La società frammentata e a forma di merce non ha cessato di fondarsi su quello che potremmo definire il teorema di Henry Ford in riferimento al noto modello T delle auto da lui prodotte: potete scegliere qualsiasi colore, purché sia il nero. Nella civiltà dei mercati finanziari, dietro l'arcobaleno si nasconde il grigio del nichilismo. La policromia è solo apparente, giacché occulta e santifica il monocromatismo assoluto del mercato. Quale che sia il colore scelto, vincerà l'arcobaleno della forma merce e del totalitarismo glamour della civiltà globocratica. Occorre ribadirlo con vigoria, una volta di più. La vera libertà sta nel sottrarsi alla scelta preordinata tra i finti plurali di X e Y per cercare la difficile via di un'alternativa vera, che appunto non sia solo alternanza tra due diverse espressioni del medesimo. 

Diego Fusaro (Torino 1983) insegna storia della filosofia presso lo IASSP di Milano (Istituto Alti Studi Strategici e Politici) ed è fondatore dell'associazione Interesse Nazionale (www.interessenazionale.net). Tra i suoi libri più fortunati, "Bentornato Marx!" (Bompiani 2009), "Il futuro è nostro" (Bompiani 2009), "Pensare altrimenti" (Einaudi 2017).

IMG 20180131 WA0000
 

Loading...
Commenti
    Tags:
    diego fusaro
    Loading...
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    Lui: "Amore, mi sento bollente" Lei: "Domani facciamo il tampone"

    Coronavirus vissuto con ironia

    Lui: "Amore, mi sento bollente"
    Lei: "Domani facciamo il tampone"

    i più visti
    in vetrina
    Coronavirus e Royal Family, PRINCIPE CARLO GUARITO, MA E' ANSIA PER...

    Coronavirus e Royal Family, PRINCIPE CARLO GUARITO, MA E' ANSIA PER...


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Coronavirus: Mercedes impegnata per la produzione di apparecchiature mediche

    Coronavirus: Mercedes impegnata per la produzione di apparecchiature mediche


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.