I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Lo sguardo libero
Incontro Salvini-Orban, il leader della Lega novello Trump d’Europa
SCHIAFFO 2 - Matteo Salvini, ministro degli Interni. Dopo 25 anni lascia il consiglio comunale di Milano.
Sbagliato. Anche se non ci andava mai per questione di tempo, è come tagliare le radici con la città
che lo ha lanciato.

L’incontro in Prefettura a Milano tra il ministro dell’Interno Matteo Salvini e il premier ungherese Victor Orban dimostra quanto lo scenario politico europeo e internazionale necessiti di nuovi approcci e di come Salvini (al di là di come la si pensi) interpreti bene questa esigenza, fondata sulla coerenza col mandato elettorale e declinata sul principio di flessibilità. Salvini… sorta di Donald Trump.

Così si può spiegare quasi l’inspiegabile. Il fatto che il leader leghista, per trovare una soluzione alla questione dei migranti, incontri Orban, che è contrario sia a rivedere le regole di Dublino, che impongono al Paese di sbarco di farsene carico, sia al loro ricollocamento nei Paesi membri. Lo strumento? La flessibilità: appunto il provare a percorrere tutte le strade, affrontando temi come le reciproche esperienze nella difesa dei confini e le politiche economiche e fiscali del premier Orban, che tramite flat tax ha drasticamente tagliato le imposte ad aziende e privati – la detassazione è un punto del programma del Governo Conte - e ridotto l’Iva, determinando una crescita del Pil ungherese del 4,2% nel 2017. Altro tema: le elezioni Europee del 2019, quando i cosiddetti partiti sovranisti potrebbero mettere in seria difficoltà quelli legati ai popolari e i socialisti europei.

Coerenza e flessibilità, applicate da Salvini anche nel caso della nave Diciotti: di fronte alla resistenza dell’Europa a condividere il ricollocamento dei migranti, la soluzione è stata trovata nella Chiesa italiana e nell’Albania -  con l’Irlanda l’unico dei 28 Paesi membri ad accogliere qualche migrante.

I 5Stelle? Anch’essi – e non poteva essere altrimenti perché un Programma presuppone un metodo – seguono i principi  di coerenza col mandato elettorale e di  flessibilità nel raggiungimento degli obiettivi. La differenza sembra derivare, da un lato dall’intrinseca rigidità giustizialista e statalista dei 5Stelle, dall’altro dalla maggiore democraticità nelle decisioni dei loro vertici (mentre Salvini sembra essere leader monocratico). Si pensi alle posizioni critiche del presidente del Senato Roberto Fico sulla nave Diciotti rispetto alla linea di Governo o a certi differenti vedute tra il vice-premier Luigi Di Maio e il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli sulle vicende del ponte Morandi crollato a Genova.

Commenti
    Tags:
    salviniorbantrump
    in evidenza
    Heidi Klum reggiseno via in barca Diletta Leotta da sogno in vacanza

    Wanda Nara.... che foto

    Heidi Klum reggiseno via in barca
    Diletta Leotta da sogno in vacanza

    i più visti
    in vetrina
    Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia

    Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia


    casa, immobiliare
    motori
    Honda HR-V, arriva la tecnologia full Hibird

    Honda HR-V, arriva la tecnologia full Hibird


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.