A- A+
Palazzi & Potere
Enrico Letta sfida Conte per la leadership del Centrosinistra
(fonte Lapresse )

Dopo esattamente 2.600 giorni da quel 22 febbraio 2014, quando Enrico Letta passo scuro in volto la campanella di Palazzo Chigi a un raggiante Matteo Renzi, i protagonisti di quell'iconico incontro si sono rivisti. Il vis-a-vis nella sede dell'Arel e' servito al segretario del Pd per verificare la distanza che tuttora esiste rispetto alla prospettiva di una alleanza con l'M5s di Giuseppe Conte. Tuttavia Letta ha lanciato anche una competizione con lo stesso Conte, dicendo che sara' leader della coalizione chi prendera' piu' voti. Nell'incontro tra Letta e Renzi di quel 22 febbraio 2014 non si e' fatto cenno, tranne una battuta di Letta che ha assicurato a Renzi di sentirsi "sereno". Alla fine entrambi hanno definito "franco e cordiale" il confronto, due aggettivi che indicano da una parte la permanenza di posizioni diverse ("franco") dall'altra la reciproca disponibilita' a dialogare: la "cordialita'" e' riferita al rapporto politico e non al feeling personale. Nel colloquio tre i principali temi approfonditi, oltre al sostegno all'Agenda Draghi: le elezioni del presidente della Repubblica a gennaio, le piu' vicine elezioni amministrative di ottobre e la prospettiva generale per le elezioni politiche del 2023. Su quest'ultimo punto Letta ha spiegato la sua impostazione neo-Ulivista, della costruzione di un campo largo in cui il centrosinistra, dopo aver rafforzato la propria proposta politica, si allei con l'M5s di Conte. Una prospettiva che Renzi ha contestato: a suo giudizio gia' dalle amministrative il centrodestra potrebbe disarticolarsi, con lo sganciamento di Fi: il Pd dovrebbe allora coltivare il rapporto con una nascente forte componente riformista invece che con M5s. in serata, ospite a Di Martedi', Letta ha chiarito che il rapporto con M5s sara' comunque competitivo: "chi prende piu' voti ha il diritto di proporre la leadership".

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    enrico lettacontepdm5scentrosinistra
    in evidenza
    CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    Corporate - Il giornale delle imprese

    CDP, ospitato FiCS a Roma
    Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    i più visti
    in vetrina
    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


    casa, immobiliare
    motori
    Con Sensify, Brembo rivoluziona il modo di frenare

    Con Sensify, Brembo rivoluziona il modo di frenare


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.