Economia

TeamSystem annuncia 250 milioni di euro di investimenti su intelligenza artificiale

 


Rimini, 4 lug. (askanews) - Di intelligenza artificiale si parla da anni e da anni si sta sperimentando su nuove soluzioni. Ora è il momento di trasformare i progetti pilota in servizi che diano benefici e soluzioni concrete alle aziende. E' la sfida di TeamSystem che ha annunciato 250 milioni di investimenti sull'intelligenza artificiale, aggiornando la propria roadmap per i prossimi cinque anni. "Questi saranno legati a una serie di dimensioni - ha spiegato Tommaso Cohen, Coo e Cfo di TeamSystem -: ovviamente a persone e alle loro competenze, perché è importante avere le migliori competenze possibili; alla tecnologia; alla ricerca per l'innovazione; ad acquisizioni che faremo per cercare di portare a disposizione del gruppo le migliori capacità per poter sviluppare queste soluzioni. Il tutto davvero finalizzato a rendere questa tecnologia, questa opportunità, il più semplice possibile per i nostri clienti e per renderli ancora più semplici fare il loro business".TeamSystem, che ha riunito a Rimini tutte le persone del gruppo per la seconda edizione della Tech Conference dopo aver lanciato lo scorso anno 1 miliardo di investimenti in ricerca sviluppo e open innovation, è al lavoro su tre direzioni: l'automazione, l'affiancamento dei clienti per migliorare la comprensione del loro contesto competitivo e l'assistenza ovvero "dare super poteri agli utenti finali affinché possano diventare più produttivi in futuro"."Io penso proprio che il nostro mestiere sia quello di far scomparire la complessità - ha detto Daniele Lombardo, Direttore marketing comunicazione relazioni istituzionali TeamSystem -. La tecnologia sempre più complessa, sempre più potente, sempre più evoluta, ma in realtà chi la utilizza dovrà avere un accesso semplice proprio perché possa portare dei benefici".Lo conferma una ricerca commissionata dalla tech company italiana a Kantar: il 67% delle Pmi ritiene che l'intelligenza artificiale sarà un importante elemento facilitatore nel prossimo futuro e già oggi, per il 55% degli intervistati, questa rappresenta un elemento chiave per il futuro successo dell'impresa."Il software del futuro sarà molto diverso da quello attuale - ha spiegato Fulvio Talucci, Chief Product Officer di TeamSystem -. Oggi i nostri clienti vivono un'esperienza all'interno di maschere applicative tradizionali, friendly, possibilmente molto utilizzabili, ma non è sufficiente, perché in questo momento di disruption tecnologica così forte, dove iniziamo a vivere interfacce conversazionali AI all'interno dei sistemi, ci impongono delle riflessioni di ripensare completamente questo approccio tradizionale e immaginare un uso delle soluzioni informatiche da parte dei nostri clienti molto diverse. Vivranno delle cosiddette multi-experience, vivranno dei contesti intent-based, ovvero io do disposizioni al sistema di come in qualche modo quel sistema deve interagire con me o dare addirittura comandi o dispositivi all'interno di un sistema intelligente"."L'innovazione è vera solo se è virtuosa", è il messaggio ribadito a Rimini dai vertici del gruppo che ha chiuso il 2023 con 851 milioni di euro di fatturato, in crescita del 22% rispetto all'anno precedente.