A- A+
Coronavirus
Covid, con la crisi più disuguaglianze: è in bilico un decennio di sviluppo
(fonte Lapresse )
Advertisement

Covid, la crisi potrebbe far perdere al mondo un decennio di sviluppo 

"La pandemia di Covid-19 sta portando a un mondo ancora più nettamente disuguale poichè i progressi nello sviluppo per milioni di persone dei Paesi poveri sono stati annientati", così afferma il nuovo "Financial for Sustainable Development Report 2021" pubblicato dall’Inter-agency Task Force on Financing for Development, che comprende più di 60 agenzie dell'Onu e organizzazioni internazionali. 

Il rapporto, stilato da una task force con l'obiettivo di varare misure necessarie per la mobilitazione di finanziamenti sostebili, ha sottolineato che: "L’economia globale ha vissuto la peggiore recessione degli ultimi 90 anni, con i segmenti più vulnerabili delle società colpiti in modo sproporzionato. Si stima che siano stati persi 114 milioni di posti di lavoro e circa 120 milioni di persone siano tornate in condizioni di estrema povertà. Solo un’azione immediata può impedire che ci sia un decennio perduto per lo sviluppo di molti Paesi". 

Amina Mohammed, vice segretaria generale dell'Onu ha dichiarato: "Quel che questa pandemia ha dimostrato oltre ogni dubbio è che ignoriamo l’interdipendenza globale a nostro rischio e pericolo. I disastri non rispettano i confini nazionali. Un mondo divergente è una catastrofe per tutti noi. E’ moralmente giusto e nell’interesse economico di tutti aiutare i Paesi in via di sviluppo a superare questa crisi". Per l’Inter-agency Task Force on Financing for Development "la risposta estremamente diseguale alla pandemia ha ampliato le già sbalorditive disparità e disuguaglianze all’interno e tra i paesi e i popoli". 

Per affrontare questa sfida il rapporto, riporta GreenReport, suggerisce diverse soluzioni, fra le quali fornire finanziamenti a lunghissimo termine ai Paesi in via di sviluppo, a tassi di interesse fissi, per trarre vantaggio dagli attuali tassi di interesse storicamente bassi; utilizzare meglio le banche pubbliche per lo sviluppo come strumento per gli investimenti nello sviluppo sostenibile; riorientare i mercati dei capitali verso l’allineamento con lo sviluppo sostenibile rimuovendo gli incentivi a breve termine lungo la catena di investimento e mitigando il rischio di insuccesso degli Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG).

 

Commenti
    Tags:
    covid rischio perdita sviluppocovid rischio sviluppocovid sviluppo rischio perdita
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    L'ex di Cristiano Ronaldo va in gol Perizoma e... si toglie il reggiseno

    Wanda, Diletta e... le foto delle Vip

    L'ex di Cristiano Ronaldo va in gol
    Perizoma e... si toglie il reggiseno

    i più visti
    in vetrina
    Miss Universo, vince la 69° edizione la messicana Andrea Meza

    Miss Universo, vince la 69° edizione la messicana Andrea Meza


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Opel svela il nuovo Vivaro-e HYDROGEN

    Opel svela il nuovo Vivaro-e HYDROGEN


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.