A- A+
Coronavirus
Covid, i numeri reali: 7 milioni di morti nel mondo, 900mila solo negli Usa

“I morti reali di Covid-19 negli Stati Uniti sarebbero quasi 900000, 57% in più rispetto ai dati ufficiali e nel mondo il totale delle vittime sarebbe di 7 milioni, il doppio di quello riportato” secondo quanto riportato dai ricercatori dell'Istituto per la valutazione della salute dell'Università di Washington.

L’analisi è stata fatta esaminando il surplus di vittime da marzo 2020 al 3 maggio 2021, confrontandola con la media di un anno normale.

Nel conteggio sono state prese in considerazione solo le morti "causate direttamente dal virus SARS-CoV-2", il virus responsabile del Covid-19.

Mediatamente, secondo i ricercatori, sono state stimate in meno 400000 vittime come media in ogni paese e molte di più in paesi come Russia, India e Messico.

In alcuni paesi, tra cui Egitto, Giappone, e molte nazioni dell'Asia centrale, la stima delle vittime è più di 10 volte superiore ai dati ufficiali.

"L'analisi sta a dimostrare non solo quanto sia stato difficile durante la pandemia tenere traccia con precisione delle morti. Ed inoltre se valutiamo il tasso di mortalità totale, penso che possiamo vedere quanto l’impatto del virus sia stato maggiore e quanto potrebbe esserlo in futuro", ha affermato il dottor Christopher Murray, direttore dell'Institute for Health Metrics and Evaluation.

Il team ha calcolato la mortalità in eccesso sulla base di una varietà di fonti, comprese statistiche ufficiali e studi internazionali.

Quindi, ha esaminato altri fattori di mortalità influenzati dalla pandemia.

Ad esempio, un surplus di morti extra è stato provocato da un aumento di overdosi da oppioidi o da una mancata assistenza sanitaria nonostante un insolito calo di mortalità da influenza invernale.

I ricercatori dell’Istituto hanno così concluso che le morti extra non direttamente causate da COVID-19 sono state effettivamente compensate dalle altre riduzioni dei tassi di mortalità, attribuendo il netto di  tutte le morti in eccesso al Coronavirus.

Secondo i ricercatori, i rapporti ufficiali stanno sottostimando il bilancio reale. Alcuni paesi , ad esempio, segnalano solo i decessi che si verificano negli ospedali o solo quando viene confermata l'infezione dei pazienti.

"Abbiamo visto, ad esempio, che quando i sistemi sanitari vengono colpiti duramente da individui con COVID, comprensibilmente si dedichino a cercare di prendersi cura dei pazienti", ha detto Murray.

Il modello statistico utilizzato dal team dell'Institute for Health Metrics and Evaluation è stato però criticato da un parte della comunità scientifica.

"Penso che il messaggio generale dell’Istituto sia probabilmente valido, ma i numeri assoluti lo sono meno per molte ragioni", ha detto William Hanage, epidemiologo della Harvard University.

Ma i numeri possono servire, secondo l’istituto, per capire meglio l’impatto del Covid-19 in tutto il mondo con il solo scopo di poter distribuire correttamente risorse aggiuntive e vaccini.

Previsioni preoccupanti infine quelle rilasciate dal team dell’Istituto di Washington. Una previsione aggiornata di decessi da COVID-19 in tutto il mondo, stima a 2,5 milioni di morti in più tra oggi e il 1 ° settembre. Sul numero pesa l’incidenza della situazione in India.Negli Stati Uniti, secondo i ricercatori americani, moriranno 44.000 persone in più di COVID-19 entro settembre.

Commenti
    Tags:
    covid-19usamortiindiadati ufficiali





    in evidenza
    Vittime e carnefici, qualcosa sta cambiando: l'intervento del direttore Perrino su Ore 14

    MediaTech

    Vittime e carnefici, qualcosa sta cambiando: l'intervento del direttore Perrino su Ore 14

    
    in vetrina
    A Milano apre Avani Palazzo Moscova: un nuovo hotel "illumina" Porta Nuova

    A Milano apre Avani Palazzo Moscova: un nuovo hotel "illumina" Porta Nuova


    motori
    Dacia al GMIS: tre novità mondiali per un futuro elettrizzante e avventuroso

    Dacia al GMIS: tre novità mondiali per un futuro elettrizzante e avventuroso

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.