A- A+
Costume

 

 

soldi

Più piccole e plastificate: sono così le nuove banconote di sterline che la Banca centrale d'Inghilterra vorrebbe introdurre a partire dal 2016.

L'istituto ha pero' fatto sapere che prima di confermare la decisione, a dicembre, intende consultare la popolazione attraverso sondaggi sul gradimento di questa novita'.

Le nuove banconote dovrebbero essere piu' sicure, piu' pulite e piu' durature, capaci di sopravvivere anche a un lavaggio in lavatrice. Le prime ad essere diffuse nel nuovo formato sarebbero le banconote da 5 sterline, con il ritratto di Winston Churchill, e poi seguiranno quelle da 10 pound.

Attualmente le banconote inglesi sono fatte di fibra di cotone e lino e hanno una vita media di un anno. Quelle nuove saranno invece avvolte in una pellicola di polipropilene sottile, trasparente e flessibile.

Tags:
banconotecartaplastica
in evidenza
Meteo, fresco? È solo un’illusione Torna l'inferno. Ecco quando

Meteo

Meteo, fresco? È solo un’illusione
Torna l'inferno. Ecco quando

i più visti
in vetrina
Banca Ersel, inaugurato il progetto di ristrutturazione della nuova sede

Banca Ersel, inaugurato il progetto di ristrutturazione della nuova sede


casa, immobiliare
motori
Nissan JUKE Hybrid: efficienza e basse emissioni ma anche piacere di guida

Nissan JUKE Hybrid: efficienza e basse emissioni ma anche piacere di guida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.