A- A+
Costume
Cara Delevingne, nuova Kate Moss, stupisce tutti così. Foto

Anima ribelle, tra le virtù di Cara Delevingne c’è quella di riuscire a non prendersi troppo sul serio e le sue linguacce e smorfie lo confermano. Alcuni la salutano come la nuova Kate Moss, ma la più giovane del clan Delevingne ha una propria personalità ben chiara e definita. Cara Delevingne, che oggi compie 24 anni, è una delle facce più toste e irriverenti del fashion system, come la descrive la piattaforma di moda Stylight.

Se qualcuno, in sua presenza, descrivesse Cara Delevingne come un modello da seguire, forse lei negherebbe di esserlo. Di fatto, grazie all’incredibilie visibilità che ha sui social media, ha sfruttato la sua notorietà per attirare l’attenzione su argomenti scomodi e importanti. Alcuni esempi? Cara Delevingne ha denunciato il trattamento delle donne non solo nel mondo della moda, ma in qualsiasi tipo di contesto lavorativo. Ha infatti dichiarato al Times: “Credo che quel tipo di [molestie sessuali] esistano in ogni settore. Non credo sia così solo per le modelle, anche se credo sia peggio per le modelle. Ci sono fotografi che scelgono questo ambiente solo per le ragazze.” Cara Delevingne ha difeso la sua identità quando i media hanno definito la sua bisessualità “una fase” e ha appoggiato il progetto Self Evident Truths indossando una t-shirt con scritto We Are You, in occasione del National Coming Out Day. Inoltre, è tornata a posare come modella per un’altra causa: a giugno 2016 è stata lanciata la campagna I am not a trophy, contro la caccia ai trofei e il bracconaggio, che la vede protagonista.

Nonostante non ami essere definita semplicemente "Cara la modella", è innegabile che Cara Delevingne abbia alle spalle una carriera stellare in questo campo. Scoperta dalla fondatrice di Storm Model Management, la stessa che ai tempi notò Kate Moss, la sua carrierà decollò nel 2011, quando iniziò a sfilare per Burberry e divenne volto della campagna p/e 2012 per lo stesso brand, al fianco dell’attore Eddie Redmayne. Fu subito fama. Da Burberry in poi fu un susseguirsi di brand che sembravano non poter fare a meno di Cara, che ha preso parte in campagne per H&M, Blumarine, Chanel, Dolce & Gabbana, Victoria’s Secret, Fendi e Stella McCartney. Conosciuta per essere l’anima della festa, Cara è stata spesso immortalata gomito a gomito con Jourdan Dunn, Rihanna e Karl Lagerfeld. Ma evidentemente tutto questo non era sufficiente per lei: ad agosto del 2015 arriva la conferma che Cara ha lasciato la sua carriera da modella per concentrarsi sulla recitazione. Come ha dichiarato lei stessa al Times "Alla lunga, fare la modella mi ha fatto sentire un po’ vuota. Non mi ha fatto crescere per niente come essere umano. E mi sono quasi dimenticata quanto fossi giovane...Mi sentivo così vecchia."

Cara sembra essere propensa a scegliere ruoli in film gialli. Ha iniziato con una parte in Anna Karenina (dove interpretava la Contessina Sorokina), ma si è presto guadagnata un ruolo da protagonista in The face of an Angel e Paper Towns. Entro la fine di quest’anno avrà aggiunto al suo curriculum film come Suicide Squad, Kids in love, London Fields e Pan - Viaggio sull’isola che non c’è. Probabilmente l’agguerrita Mother Chucker che interpreta nel video di Taylor Swift, Bad Blood, le si addice più di quanto si possa pensare: sembra inarrestabile!

La personalità di Cara emerge anche dai suoi numerosi tatuaggi: ognuno racconta un pezzetto della sua vita. Ne ha almeno 20, per quel che ne sappiamo, e variano da un diamante sull’orecchio destro alla scritta “Bacon” sotto il piede destro. Ha inoltre un leone tatuato sull’indice e la scritta “Made in London” sulla pianta del piede. Entrambi i tatuaggi sono stati realizzati da Bang Bang, tattoo artist che risiede a New York. Il tatuatore non aveva idea di chi si trovasse davanti, fin quando non ha guadagnato 12 mila follower su Instagram in un solo colpo. Cara aveva infatti postato una foto del suo nuovo tatuaggio su Instagram. “Non credo di esagerare quando dico che il tatuaggio del leone è diventato il tatuaggio più iconico al mondo. L’ho visto dappertutto, questa ragazza è una forza.” ha detto Bang Bang a Nylon magazine. Cara è del segno del Leone e ha voluto il suo primo tatuaggio per riportare in superficie quel “fuoco interiore”, che sentiva un po’ affievolito nel corso della carriera di modella; alla scritta “Made in England” invece è più difficile dare un’interpretazione approfondita, a parte pensare semplicemente a un potenziale riferimento alle sue radici. Di fatto Cara ha spiegato che questo tatuaggio è un’altra riflessione sulla sua carriera da modella “E’ come se fossi trasparente, non ti vedono, ti trattano come una specie di manichino. Mi sono tatuata la scritta Made in England sul piede per rappresentare questo, che mi sono sentita come una bambola per molto tempo. Perché sei solo una specie di burattino, sai, un intrattenimento. [...]” ha detto al The Guardian. E per finire, segnaliamo l'ultimo tatuaggio condiviso da Cara su Instagram: si tratta della testa di un elefante sull'avambraccio, realizzata dal tattoo artist Dr Woo, di stanza a Los Angeles.

Cara Delevingne Infografica Stylight
 
Iscriviti alla newsletter
Tags:
cara delevingne modellacara delevingne attrice
in evidenza
Vlahovic, Martial e anche... Mercato, Juventus scatenata

Grandi manovre a gennaio

Vlahovic, Martial e anche... Mercato, Juventus scatenata

i più visti
in vetrina
Paola Iezzi, la quarantena hot della cantante - FOTO

Paola Iezzi, la quarantena hot della cantante - FOTO


casa, immobiliare
motori
Nissan svela la versione speciale JUKE Kiiro

Nissan svela la versione speciale JUKE Kiiro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.