A- A+
Costume
Monini, l'educazione alimentare entra a scuola con "Mò e la favola dell'olio"

Dalle elementari ai licei, passando per gli istituti professionali, l’educazione alimentare -con il suo corollario legato alla conoscenza del territorio, dell’agricoltura e dell’ambiente- entra nella scuola italiana di ogni ordine e grado. Vi entra con la settima edizione di “Mo’ e la favola dell’olio”, il progetto promosso da Monini con l’obiettivo di contribuire a costruire un consumatore di domani più consapevole e attento, varca i cancelli delle scuole superiori.

L’iniziativa, partita ufficialmente a febbraio, in una manciata di anni dal 2014 è cresciuta e maturata in dimensioni e  obiettivi, raggiungendo in maniera capillare tutto il territorio nazionale. Inzialmente rivolta ai bimbi delle elementari, dallo scorso anno ha visto la partecipazione dei ragazzi delle scuole medie, mentre da oggi accoglie anche il complesso mondo degli adolescenti.

Target diversi ai quali è necessario parlare con linguaggi specifici e costruire strumenti didattici ed educativi capaci di coinvolgere e promuovere una partecipazione attiva. Così, mentre i bambini delle elementari e delle medie si avvicineranno al mondo dell’olio e della cultura alimentare grazie ad un videogioco, i ragazzi dei licei e degli istituti professionali (Agraria e Alberghiero) saranno coinvolti in Masterclass “professionalizzanti”, che vedranno la partecipazione di giovani chef e docenti universitari. Tutto il materiale didattico è ovviamente pensato e predisposto per funzionare anche “a distanza” e garantire continuità, grazie all’uso di webinar e video che potranno essere fruiti in qualunque momento dell’anno.

Non ci siamo mai” limitati”  -spiega Maria Flora Monini, terza generazione alla guida dell’azienda- a produrre olio extravergine, ma abbiamo sempre fatto della conoscenza del prodotto parte della missione imprenditoriale. Oggi crediamo sia indispensabile parlare ai ragazzi, con linguaggi e strumenti specifici, e riscoprire la centralità della scuola, che questi mesi difficili hanno contribuito a riportare al centro del dibattito del Paese”.

Del resto l’educazione è uno dei pilastri del Piano di Sostenibilità che l’azienda ha presentato lo scorso anno in occasione del suo Centeneraio: tra i principali impegni coivolgere entro il 2030 1 milione di ragazzi, appartenenti a 14 mila scuole tra Italia e -a seguire appena sarà possibile- Francia e Polonia, in progetti di educazione alimentare.

Un compito di cui l’Italia, patria della Dieta Mediterranea, ha un effettivo bisogno: circa il 30% dei nostri bambini, secondo recenti statistiche dell’Istituto Superiore della Sanità (Okkio alla Salute), è sovrappeso, dato che ci pone come uno dei Paesi fanalino di coda dell’Europa.

 

Il programma didattico                                                                                                                                                  Il programma educativo promosso da Monini è pensato per coinvolgere i bambini e i ragazzi, facendoli partecipare in maniera attiva.

Diversi gli strumenti previsti: un videogioco -percorso ludico online propedeutico alla partecipazione al concorso- per i bambini delle elementari e i ragazzi delle medie; un kit educativo a disposizione degli insegnanti; pillole video realizzate presso l’azienda Monini che svelano, dalla raccolta alle frangitura, i segreti dietro la realizzazione dell’extravergine; Masterclass tematiche con giovani chef e docenti universitari, per i ragazzi delle scuole secondarie superiori; infine, comune a tutti i partecipanti, la richiesta di realizzare un progetto creativo con cui concorrere alla vittoria di un premio (mille euro in palio da spendere per forniture didattiche per le classi vincitrici cui si somma una fornitura di olio extravergine Monini per la scuola).

I vincitori dell’edizione 2020                                                                                                                                       Ad aggiudicarsi il titolo junior (primarie) due scuole del milanese, L’Istituto Canossiano Limonta di Milano e la Maria Montessori di Bollate (Mi) – menzione speciale per la Papa Wojtya di Roma e per l’Armando Diaz di Vernole (Le) – mentre il titolo senior (secondarie) è andato alla Luigi Pianciani di Spoleto e alla Filippo Carretto di Montegrosso d’Asti (Piemonte) – menzione speciale alla Teodoro Ciresola di Milano e alla Klearchos Archi Cep di Reggio Calabria. Come si desume dai premi, prima Regione per partecipazione la Lombardia, seguita da Campania, Piemonte, Lazio e Puglia.

 
Commenti
    Tags:
    olioeducazionealimentaredidattica
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Jennifer Lopez e Ben Affleck di nuovo insieme dopo 17 anni!

    Ritorno di fiamma

    Jennifer Lopez e Ben Affleck di nuovo insieme dopo 17 anni!

    i più visti
    in vetrina
    Ibrahimovic (out per il ginocchio) presenta la nuova maglia del Milan (foto)

    Ibrahimovic (out per il ginocchio) presenta la nuova maglia del Milan (foto)


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Opel lancia il Rally Design Kit per la Corsa-e

    Opel lancia il Rally Design Kit per la Corsa-e


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.