A- A+
Costume
Dal mal di mare alle scottature l'omeopatia per i disturbi "rovina vacanza"

Tanta Italia, tante isole e tanto mare. Sono queste le tendenze dell’estate 2017 secondo un recente sondaggio Doxa. Sono certamente in molti ad aver già iniziato il conto alla rovescia per il giorno della partenza: non c’è momento migliore per ricordare come evitare i classici disturbi “rovina-vacanze”.

 

Partire con il piede giusto

La partenza per una vacanza tanto attesa è un momento carico di aspettative, che può comportare a volte anche alcuni piccoli inconvenienti, specialmente se si devono affrontare lunghi viaggi. Per partire col piede giusto è bene prepararsi a fronteggiare tutti i piccoli disturbi a cui si può andare in contro. A chi in genere soffre di chinetosi, un disturbo legato al movimento di mezzi di trasporto quali nave o auto, e che si manifesta con nausea, vertigine e vomito, consiglio Cocculine, un medicinale omeopatico che può aiutare ad alleviare i fastidi legati agli spostamenti. Ne vanno assunte 2 compresse 3 volte al giorno, sia alla vigilia del viaggio che nel giorno della partenza. Se i sintomi dovessero comunque presentarsi, allora può essere d’aiuto assumerne immediatamente 2 compresse, ripetendo l’assunzione anche ogni ora fino al miglioramento dei sintomi.

Per chi deve percorrere un lungo viaggio in aereo e non si sente particolarmente a suo agio in volo, Gelsemium 30 CH, 5 granuli la sera prima del viaggio e 5 granuli un’ora prima della partenza è proprio il medicinale omeopatico che può aiutare chi ha paura di volare. Se poi, una volta arrivati a destinazione, è la sintomatologia da jet lag a prevalere, si può assumere Nux vomica 9 CH, 5 granuli mattino e sera, se i disturbi del sonno sono accompagnati da risvegli precoci e difficoltà digestive; Kalium phosporicum 30 CH, 5 granuli mattino e sera, è da preferire quando non si riesce a dormire per la troppa stanchezza.

 

La prima cosa da proteggere: la pelle

Godersi il sole estivo è per molti uno dei piaceri più grandi delle vacanze; tuttavia, va sempre prestata grande attenzione a come ci si espone ai raggi solari per evitare scottature ed eritemi. La pelle, infatti, va protetta dai raggi UV non solo nelle ore più calde, ma durante tutta l’esposizione. Lo stesso vale anche per chi non si reca in vacanza al mare: a differenza di quanto si crede il sole estivo ha la stessa intensità al mare, in città e in montagna.

L’omeopatia è una buona alleata sia per prepararsi all’esposizione solare, sia per aiutare a riparare eventuali danni alla pelle. In via preventiva si può assumere Hypericum perforatum 15 CH, 5 granuli mattino e sera cominciando 15 giorni prima dell’esposizione.

Se poi, nonostante tutte le accortezze del caso, si verificano scottature ed eritemi, il primo medicinale omeopatico cui pensare è Apis mellifica 15 CH, 5 granuli 4 volte al giorno. Se l’eritema è bruciante e compare febbre improvvisa, andrà assunto Belladonna 9 CH, 5 granuli 3 volte al giorno; Cantharis 9 CH, 5 granuli 3 volte al giorno, è indicato invece in caso di bolle e ustioni cutanee. A livello topico poi è possibile alleviare prurito e fastidio dell’eritema e delle ustioni solari applicando Ciderma, un unguento da spalmare sulla pelle pulita 1-2 volte al giorno, evitando l’esposizione al sole delle parti interessate, poiché questo medicinale contiene Hypericum perforatum, dall’azione fotosensibilizzante.

 

SOS punture di insetti

Il sole non è l’unico elemento che può disturbare la nostra pelle in estate: tra i maggiori responsabili, troviamo certamente gli insetti, zanzare e non solo. Per prevenire le indesiderate punture, consiglio di iniziare ad assumere da un mese prima rispetto all’inizio dell’estate il medicinale omeopatico Ledum palustre 5 CH, 5 granuli al mattino e alla sera. E se si viene punti?

Ledum palustre 5 CH va utilizzato, 5 granuli 2 volte al dì, per lenire il prurito conseguente ai morsi di zanzare soprattutto, ma anche di altri insetti. Una dose di Pyrogenium 30 CH dopo la puntura di api, vespe o ragni è utile per evitare infezioni. Apis mellifica 15 CH, 5 granuli ripetuti anche ogni ora, può essere di aiuto per il dolore urente e acuto conseguente a punture di tracina o ustioni di meduse. Se il processo irritativo causa una suppurazione locale, va assunto Hepar sulphuris 5 CH, 5 granuli 3 volte al dì. Attenzione anche in spiaggia: il contatto con alcune meduse o alghe urticanti può causare fastidiosi bruciori e lesioni. Se dovesse capitare, il medicinale omeopatico Urtica urens 5 CH può aiutare a lenire il prurito e a favorire la cicatrizzazione della parte interessata; ne vanno assunti 5 granuli ogni ora.

 

Quando il troppo stroppia

Troppo sole…

Trascinati dall’entusiasmo dell’essere in vacanza, magari in luoghi bellissimi da scoprire, spesso non ci accorgiamo di sottoporre il nostro fisico a uno stress eccessivo, accentuato anche dalle alte temperature estive. Gonfiori e dolori articolari e muscolari, soprattutto alle gambe, sono tra i disturbi più diffusi in estate, quando il caldo si fa davvero intenso. In questi casi può essere d’aiuto il farmaco Bryonia alba 5 CH, 3 granuli per 3 volte al giorno, che può aiutare a far diminuire i dolori dovuti alla calura.

Quando le difese immunitarie si abbassano a causa della stanchezza, è facile che insorgano anche piccoli disturbi come l’herpes labiale. Per intervenire subito è utile Apis mellifica 15 CH, 5 granuli ogni 2 ore non appena ci si accorge dei primi pizzicori: può aiutare a fermare l’herpes prima della sua “esplosione”. Se non si riesce a intervenire tempestivamente allora consiglio l’assunzione di Cantharis 9 CH, 5 granuli ogni 3 ore, diradando poi l’assunzione al miglioramento dei sintomi, fino alla guarigione. Per evitare le recidive consiglio Natrum muriaticum 30 CH, 1 tubo dose ogni 10 giorni per 3 volte.

 

Troppa aria condizionata….

Un’insospettabile “nemica” dell’estate è l’aria condizionata. Quando fuori le temperature si alzano, noi tendiamo ad abbassare quelle dei nostri condizionatori e lo stesso fanno i titolari di negozi, bar, ristoranti. Purtroppo, questa non è affatto una buona abitudine: l’umidità e gli sbalzi di temperatura favoriscono la proliferazione di virus e batteri nelle alte vie aeree e digestive che possono causare diversi disturbi.

Uno dei primi a insorgere è il mal di gola: 5 granuli ogni 2 o 3 ore di Aconitum 9 CH possono essere un valido aiuto per alleviare il fastidio. Se invece si tratta di un’infiammazione più estesa e dolorosa, il medicinale omeopatico più indicato è Phytolacca 7 CH, per aiutare a placare il rossore e il dolore laringeo; ne vanno assunti 5 granuli ogni 2 ore. A seguito di diversi sbalzi di temperatura possono insorgere anche febbre e brividi. In questi casi una valida soluzione è Belladonna 9 CH, 5 granuli ogni ora. Anche la dissenteria è un disturbo molto comune in estate, che può essere dovuto sia a uno scorretto utilizzo dell’aria condizionata, sia al cambio di alimentazione o ad un abuso di cibo e alcolici. In ogni caso consiglio di assumere il farmaco omeopatico Aloe 9 CH, 5 granuli dopo ogni manifestazione di dissenteria.

Tags:
mal di mare rimediscottature rimedipaura aereo rimedi
in evidenza
Giorgia Rossi-Dazn, colpo di scena Arriva la "nuova" Diletta Leotta

Colpo di tele-mercato

Giorgia Rossi-Dazn, colpo di scena
Arriva la "nuova" Diletta Leotta

i più visti
in vetrina
Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente


casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.