A- A+
Costume

 

 

bar aperitivo

Vi danno un tavolo in prima fila? Oppure sul fondo della sala? Dalla vostra posizione durante la cena potrete capire se siete considerati affascinanti oppure no.

 

Perché "i belli davanti, i brutti dietro''. E' questo quanta la regola che viene seguita, secondo il settimanale satirico francese Le Canard Enchaine',  nei ristoranti del gruppo di superlusso Costes, tra i più alla moda della capitale.

A raccontarlo sono state due ex cameriere del ristorante Georges, sul tetto del Centro Georges Pompidou. Costes avrebbe ordinato ai dipendenti che i clienti più brutti vanno 'nascosti' nei tavoli più defilati, mentre quelli più belli vanno sistemati in posti ben in vista. Una distinzione fondamentale, che le cameriere devono captare al primo colpo sguardo. Attenzione però: se si tratta invece di celebrità, belle o brutte che siano, vanno sempre sistemate ''in prima fila''.

Non c'è pace, insomma, per i ristoranti francesi. Solo poche settimana fa lo scandalo per l'igiene suscitato dal ritrovamento di un topo nell'ampolla dell'olio dalla conduttrice italia Jo Squillo, a Parigi per seguire le sfilate di moda.

Tags:
ristorantebellibruttiparigi
in evidenza
Renzi-Open, ispettori a Firenze Bravo Nordio, il commento

Annalisa Chirico debutta su Affari - GUARDA IL VIDEO

Renzi-Open, ispettori a Firenze
Bravo Nordio, il commento


in vetrina
Poste Italiane, consegnato il Premio Speciale Matilde Serao

Poste Italiane, consegnato il Premio Speciale Matilde Serao

motori
Mercedes svela il Concept del microcarvan EQT Marco Polo 100% elettrico

Mercedes svela il Concept del microcarvan EQT Marco Polo 100% elettrico

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.