A- A+
Costume
Dubai Water Canal: il centro di Dubai diventa un'isola. Foto

La cerimonia d'inaugurazione porta la firma italia di Prodea Group

Mercoledì 9 novembre è stato inaugurato il Dubai Water Canal, nuova imponente opera pubblica commissionata dal Governo della città per rendere il centro di Dubai, dove è situato il cuore finanziario della città e del mondo islamico oltre al famosissimo Burj Khalifa, un’isola circumnavigabile. Ad ideare, progettare e realizzare il Grand Opening Ceremony del Water Canal Prodea Group, azienda italiana già leader del settore dei grandi eventi.

Un grandissimo evento, il più importante del 2016, per la città capitale dell’Emirato, crocevia della finanza islamica e avanguardia architettonica di tutto il mondo anche occidentale. Una conferma e consacrazione del Made in Italy e dell’Italian Way, che da sempre caratterizza il mondo di Prodea Group, scelta per questo grande avvenimento dal governo della città tramite la società RTA - Road & Transportation Authority - di Dubai.

Un vero e proprio Big Show che ha offerto un condensato di stile e bellezza ma anche di tecnologia, creatività, capacità produttiva e organizzativa. Performance, giochi di luce, muri d’acqua verticali (water curtains), giochi prospettici, tunnel di laser lungo il canale, effetti pirotecnici, un’opera d’arte italiana e inviti a tema realizzati con manufatti del famoso artigianato di Murano per gli ospiti, saranno tra gli ingredienti della magica serata del 9 novembre.

L’evento si è tenuto alla presenza esclusiva di Sua Altezza, lo Sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vice Presidente e Primo Ministro degli UAE e Ruler di Dubai e di un gruppo di circa 200 ospiti selezionatissimi rappresentanti tra l’altro le massime cariche della Città.

Da una tribuna di forma semicircolare, che riproduce la scenografia di un antico teatro romano, il pubblico ha assistito ad uno spettacolo unico perché, grazie alla fusione di coreografie danzanti sotto l’acqua con video ed effetti olografici creati ad hoc, vivrà lo storytelling della costruzione del Dubai Water Canal in modo emozionante ed immersivo. Successivamente Sua Altezza e tutti gli ospiti si sono imbarcati su sei vascelli per attraversare il canale che si è trasformato in un vero e proprio palcoscenico per la seconda parte dello show. In un crescendo di emozioni visive spettacolari, alimentate da proiezioni lungo le rive del canale e da ballerini-acrobati in costume che sull’acqua hanno raffigurato il nuovo life style di questa rinnovata area della città, si è arrivati alla rivelazione del Legacy Piece, opera d’arte firmata dal giovane scultore italiano Patrick Alò, che è stata installata in modo permanente lungo una delle rive del Water Canal lasciando per sempre una firma dell’arte italiana su questa grande opera ingegneristica.

Dubai Water Canal è, per l’emirato, l’evento più importante del 2016 perché cambia in modo sostanziale e imperituro la sua topografia rendendo più semplici e affascinanti i trasporti cittadini.

Il Dubai Water Canal è un’opera a basso impatto ambientale composta da tre zone distinte: il canale, lungo 2,9 chilometri che collega la Business Bay al Golfo Persico, la rete verde che collega Safa Park attraverso il nuovo Jumeirah Beach Park e lo spazio pubblico che si arricchirà di attività di ristoro, di intrattenimento, di piste ciclabili, che si estenderanno per 12Km, di spazi per il jogging, a cui sono dedicati 3 km, di 9 marine per l’ormeggio delle imbarcazioni da diporto e di 5 plazas.

L’annuncio dei lavori per la costruzione del Dubai Water Canal è avvenuto il 2 Ottobre 2013 tramite una groundbreaking ceremony. Successivamente nel 2014 sono iniziati gli scavi. Per la realizzazione del canale, lungo 12 Km e largo dagli 80 ai 120 metri, sono stati estratti 3 milioni di metri cubi di sabbia e sono state impiegate 150mila tonnellate di cemento e 25mila tonnellate di acciaio. L’opera è stata realizzata grazie al lavoro di 4650 uomini che hanno lavorato per 20 milioni di ore. Con la costruzione del canale sono stati aperti 3 nuovi ponti, fondamentali per la nuova viabilità.

Portata a conclusione in poco più di due anni quest’opera, va ad aggiungersi alla già lunga lista di imponenti e avveniristici progetti che hanno contribuito a far conoscere Dubai nel mondo. Il Burj al-Arab, l’unico albergo al mondo ad avere 7 stelle a forma di vela e diventato l'icona di Dubai, le Palm Island le penisole artificiali a forma di palma, così come il lussuosissimo Burj Kalifa, che dall’alto dei suoi 828 metri è la costruzione più alta al mondo.

Prodea Group nasce a Torino nel 1995 da Marco Cicchetti e Corrado Camilla - proprietari e a capo del board dell’azienda - come agenzia di comunicazione focalizzata su eventi e attività promozionali. La lunga esperienza e la profonda conoscenza delle regole del marketing ha permesso di specializzarsi in 4 business units differenti: Prodea, focalizzata nella creazione di eventi, ShowLab, società di produzione televisiva, D-Wok incentrata sul design di intrattenimento mediante la realizzazione di spettacoli video suggestivi e Blasteem, piattaforma online e factory produttiva situata nel cuore di Milano dedita a sviluppare contenuti internet di forte interazione per il pubblico e i brand insieme alle più celebri web star.

Il Big Show d’inaugurazione del Dubai Water Canal sugella nel modo migliore la scelta strategica del Gruppo di avviare un importante programma di sviluppo internazionale sotto la guida di Luca Sani, in qualità di Group Head of Strategy and International Business Development, e del Direttore creativo di Prodea Group, Paolo Gep Cucco.

Tags:
dubai water canaldubai canale isola
in evidenza
"Rido con Zalone, amo gli horror Only Fun? Sarà sorprendente..."

Elettra Lamborghini ad Affari

"Rido con Zalone, amo gli horror
Only Fun? Sarà sorprendente..."

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Duster protagonista del my Dacia road 2022

Duster protagonista del my Dacia road 2022


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.

Error processing SSI file