A- A+
Costume
"Da copertina e raccomandate". La Guzzanti sulle ministre di Renzi
Le ministre Boschi e Madia

"Al governo ci sono persone assolutamente impreparate, alcune sono raccomandatissime. Non c'è alcun elemento di meritocrazia".  L'attacco alle ministre del governo Renzi (definito 'mostruoso') arriva da Sabina Guzzanti, ospite a Madonna di Campiglio della tre giorni "Campiglio Trepertre". Marianna Madia è nel mirino per le raccomandazioni, Maria Elena Boschi per l'aspetto fisico. "Non si sono distinte per battaglie che ci abbiano fatto desiderare di averle al governo. Nessuna di queste donne è stata scelta da donne, nessuna viene da una miltanza politica. Sicuramente fanno immagine, fanno copertina, vengono bene in foto. Se dai un ministero di punto in bianco a una che stava nello studio di un avvocato.. farà quello che le dicono gli altri".

Maria Latella, curatrice dell'evento, ribatte:  "In molti pensano che sia meglio avere persone giovani ed entusiaste piuttosto che persone con le mani in pasta". Sabina Guzzanti risponde: "Sì, preferiscono perché queste persone fanno leggi a favore degli imprenditori magari senza accorgersene".

Sabina Guzzanti ha parlato anche di femminicidio: "Da due anni a questa parte i mass media non fanno altro che parlarne, raccontando gli omicidi nei dettagli. Ma io in tutto questo vedo una forma di retorica. Se guardi le statistiche gli assassini di donne non sono aumentati. Sono sempre esistiti. Ma ore se ne parla con una forma di condanna generale.  Le campagne di sensibilizzazione contro il femminicidio assomigliano troppo alle campagne contro l'abbandono dei cani. Questo discorso retorico ci impedisce di pensare e come conseguenza porta alla legge sul femminicidio, che per me non ha molto senso. Io penso che dovremmo prima occuparci di cambiare la cultura, riconoscendo alle donne autorevolezza. Invece ne facciamo una questione di ordine pubblico, che significa trattare le donne come creature deboli da proteggere. Ma, oggettivamente, noi siamo forti". E ancora: "La questione femminile con il berlusconismo è diventata solo pornografia. Ha inventato la gnocca laureata".

Maria Latella infine le chiede se non abbia intenzione di tornare in tv: "Sono stata cacciata per ragioni politiche qualche anno fa. Oggi non è cambiato niente. La Rai non esiste più. Come non esiste un nuovo governo. E' la stessa politica, un governo non eletto appoggiato da Berlusconi".

"Comunque - conclude Sabina Guzzanti - sto facendo molte altre cose e sono felice, questo ci tengo a dirlo. A proposito, tra poco esce il mio film sulla trattativa stato-mafia: venite a vederlo,".

 

 

LO SPECIALE DI AFFARI SU CAMPIGLIOTREPERTRE

"CampiglioTrepertre - Idee d'alta quota" è la tre giorni di incontri e dibattiti che anima per il quarto anno Madonna di Campiglio. E' stata curata per la prima volta dalla giornalista Maria Latella, mentre la comunicazione è stata seguita da Barbara Castorina, Valentina Fontana e Nicoletta Santucci di VisFacti.

Claudia Parzani: "Quote per le donne manager nei nuovi cda delle aziende pubbliche"

Parla Azzurra Caltagirone: "Oneste, affidabili ed entusiaste"

Elisa Fuksas: "In Italia siamo tutti figli di qualcuno, nel bene e nel male..."

VIDEO: l'intervista a Maria Latella

VIDEO: l'intervento di Sabina Guzzanti

VIDEO: guarda il meglio di Campiglio Trepertre

VIDEO: l'intervista a Anita Binelli, assessore del Comune di Pinzolo

VIDEO: l'intervista a Margherita Cogo, Presidente della Regione Trentino-Alto Adige

guzzanti (2)Sabina Guzzanti, Maria Latella, Paolo MieliGuarda la gallery
Tags:
sabina guzzantidonneministrofemminicidio
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Temptation Island 2021, ecco le coppie e i tentatori in gara

Temptation Island 2021, ecco le coppie e i tentatori in gara


casa, immobiliare
motori
Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia

Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.