A- A+
Costume
H&M: più vendite ma meno utili. Colpa del dollaro

Trimestre di luci e ombre per il colosso della moda low cost Hennes & Mauritz. Il gruppo svedese ha infatti archiviato il periodo che va da dicembre 2015 a febbraio 2016 con un utile netto in calo a 2,55 miliardi di corone svedesi (circa 275 milioni di euro), da 3,61 miliardi del pari periodo dell'anno precedente.

I ricavi però sono aumentati del 9%. Ad affondare i profitti, spiega infatti H&M, è stato infatti il rafforzamento del dollaro.

Per il futuro il gruppo vede rosa e annuncia di voler proseguire l'espansione della sua rete di negozi: per l'esercizio 2015/2016 verranno aperti circa 425 nuovi store, per la maggior parte in aree dove il gruppo è già presente. Ma non solo. H&M prevede di entrare nel corso dei prossimi mesi anche in mercato nuovi, come Nuova Zelanda, Cipro e Porto Rico.

Tags:
h&m trimestralehennes & mauritzabbigliamento low cost
in evidenza
Giorgia Rossi-Dazn, colpo di scena Arriva la "nuova" Diletta Leotta

Colpo di tele-mercato

Giorgia Rossi-Dazn, colpo di scena
Arriva la "nuova" Diletta Leotta

i più visti
in vetrina
Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente


casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.