A- A+
Costume
Il regista Sciarra si dichiara non binario: "Non mi sento né uomo né donna"

Il regista foggiano Giuseppe Sciarra: "Chiamatemi come volete! Io non mi sento nè uomo nè donna, vado al di là delle categorie" 

Giuseppe Sciarra, noto regista foggiano, dopo aver conquistato una larga fetta di pubblico con il cortometraggio "Ikos", nel quale denuncia pubblicamente gli episodi di bullismo subiti da adolescente, con la partecipazione dell'attore della serie tv "Le fate ignoranti" di Ferzan Ozpetek, Edoardo Purgatori, prende coraggio e rivela i lati, finora nascosti, della sua identità di genere. 

"Da bambino amavo giocare con le bambole e indossare indumenti femminili", racconta Sciarra. "Mi sentivo una bambina. Mi piaceva stare con le bimbe e mi identificavo nel genere femminile. I bambini non mi piacevano. Li trovavo troppo rudi e maneschi. Poi man mano crescendo sono cambiato e mi sono identificato con il genere maschile", rivela il regista foggiano. "Inizialmente per costrizione, poi però ha cominciato a piacermi fare a botte, essere più rude e maschile", continua Sciarra. "In entrambi casi ho vissuto perà queste mie due entità con gioia e sofferenza. Non come avrei voluto". 

Ora, a distanza di molto tempo, alla soglia dei quarant'anni, il regista foggiano afferma: "Credo di essere giunto a una fase splendida della mia vita in cui dopo aver sperimentato la mia parte femminile e quella maschile, sento che posso andare oltre ed essere libero. Chiamatemi come volete! Non mi sento né uomo né donna, vado al di là delle categorie e vivo la mia natura e le mie azioni senza doverle necessariamente etichettare aderendo a dei cliché. Voglio essere a modo mio! Come dico io!". 

E sul ddl Zan Sciarra dichiara: "Trovo scandaloso e ridicolo che questa legge abbia subito tanto ostracismo da gente come Pillon che considero un frustrato oltre che un personaggio indegno di ricoprire un ruolo politico all'interno del nostro paese. Dobbiamo lottare affinché questa legge venga approvata. Scendere in piazza e fare una rivoluzione se è necessario. Basta subire passivamente il volere di certi personaggi del mondo della politica.  

 

 

Commenti
    Tags:
    regista foggiano giuseppe sciarragiuseppe sciarragiuseppe sciarra non binariogiuseppe sciarra uomo donna
    in evidenza
    Kardashian, lato B o lato A? E il tatto di lady Vale Rossi...

    Diletta, Wanda... che foto

    Kardashian, lato B o lato A?
    E il tatto di lady Vale Rossi...

    i più visti
    in vetrina
    Alica Schmidt eletta l'atleta più sexy di Tokyo 2020

    Alica Schmidt eletta l'atleta più sexy di Tokyo 2020


    casa, immobiliare
    motori
    Si rubano circa 70 motoveicoli al giorno in Italia

    Si rubano circa 70 motoveicoli al giorno in Italia


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.