A- A+
Costume
Kate Middleton, per il Royal Baby Bis va "al risparmio"

L'ospedale St. Mary di Londra ha garantito a Kate Middleton e al principe William uno sconto del 10% sulla tariffa giornaliera per il ricovero in vista della nascita del secondo Royal Baby, prevista attorno al 25 aprile. Questo perche' l'esclusiva struttura sanitaria e' la stessa dove la coppia reale decise di far nascere il principino George nel luglio del 2013. La tariffa sara' cosi' portata da 6.600 a 6mila sterline al giorno, circa 8mila euro, alle quali vanno aggiunte altre 6mila sterline ogni 24 ore per un medico personale che fara' da consulente alla duchessa di Cambridge per l'arrivo del quarto componente della famiglia reale nella linea di successione al trono. Il sesso del nascituro non e' ancora stato rivelato e le voci non ufficiali in arrivo dagli ambienti monarchici suggeriscono che neanche Kate e William ne siano a conoscenza, anche se la cosa e' ritenuta molto improbabile dalla stampa britannica. Di fronte al St. Mary sono gia' stati affissi diversi cartelli indicanti limitazioni al parcheggio e al traffico per un imprecisato "evento speciale".

Tags:
kate middletonroyal babyscontowilliam
in evidenza
Estate in crisi. Inattesa svolta Arrivano fresco e forti piogge

Meteo, cambia tutto

Estate in crisi. Inattesa svolta
Arrivano fresco e forti piogge


in vetrina
UNIQLO porta lo stile francese nel mondo con Ines de la Fressange

UNIQLO porta lo stile francese nel mondo con Ines de la Fressange


casa, immobiliare
motori
Dacia Jogger debutta sul mercato italiano

Dacia Jogger debutta sul mercato italiano


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.