A- A+
Costume
Lavastoviglie choc: batteri e funghi anche mortali. Come evitare rischi
Diletta Leotta (Foto Instagram)

In lavastoviglie batteri e funghi potenzialmente mortali

Batteri e funghi potenzialmente mortali potrebbero nascondersi nella lavastoviglie. Lo svela una ricerca dell’Università di Lubiana, in Slovenia, in un studio pubblicato sulla rivista Applied and Environmental Microbiology.

 

La lavastoviglie? Piena di batteri e funghi



Il comunissimo elettrodomestico, infatti, puo' ospitare di tutto: dall'E. coli, che causa avvelenamento da cibo ad altri agenti patogeni legati a infezioni del tratto urinario, della pelle e addirittura del rivestimento del cuore. 

 

Lavastoviglie piena di batteri e funghi, rischio salute



Sebbene i batteri trovati in genre sono innocui, nelle persone con un sistema immunitario compromesso, come coloro che sono sottoposti a chemioterapia o che hanno subito un trapianto d'organo, possono essere anche mortali.

Batteri e funghi nella lavastoviglie, da dove arrivano



Secondo i ricercatori, i batteri e i funghi entrano nelle lavastoviglie attraverso l'acqua del rubinetto che le rifornisce, oltre che attraverso alimenti contaminati. Per questo gli studiosi raccomandano alle persone di ridurre il rischio infezione permettendo alla lavastoviglie di raffreddarsi prima di aprirla. Per arrivare a queste conclusioni i ricercatori hanno analizzato 24 sigilli di gomma di lavastoviglie utilizzate in alcune abitazioni. Hanno anche analizzato l'acqua che rifornisce l'elettrodomestico.

 

Come proteggersi da funghi e batteri in lavastoviglie


Ebbene, dai risultaio e' emerso che molte lavastoviglie contengono batteri, tra cui Escherichia, che copre ceppi come E. coli che causano avvelenamento alimentare mortale negli esseri umani. Inoltre contengono Pseudomonas, che puo' causare infezioni al torace, e l'Acinetobacter, che e' collegato alle infezioni delle vie urinarie, della pelle e del rivestimento del cuore.

 

Lavastoviglie choc, un covo di funghi e batteri anche "killer"
 




Oltre ai batteri, le lavastoviglie contengono spesso anche funghi come la Candida, che causa il mughetto. Secondo i ricercatori questi agenti patogeni potrebbero liberarsi nelle case attraverso l'aria calda prodotta da un ciclo di lavastoviglie. Per questo invitano a non aprire la lavastoviglie prima che si raffreddi.

Funghi e batteri "killer", come pulire la lavastoviglie



L'esposizione agli agenti patogeni puo' anche essere ridotta al minimo pulendo la guarnizione in gomma che circonda lo sportello interno della lavastoviglie dopo ogni ciclo per prevenire l'accumulo di batteri e funghi. I microbi spesso si appostano su quel sigillo in quanto rappresenta un ambiente per loro piu' sicuro rispetto all'interno della lavastoviglie che e' calda e umida.

Tags:
lavastoviglie batteri funghilavastoviglie batteri mortalilavastoviglie funghilavastoviglie infezionilavastoviglie pulizialavastoviglie salutelavastoviglie pericolosa
in evidenza
Berardi ciliegina dello scudetto Leao deve 20 mln allo Sporting

Le mosse del Milan campione

Berardi ciliegina dello scudetto
Leao deve 20 mln allo Sporting

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Arriva in Italia nuova Kia Niro, silenziosa ed ecologica

Arriva in Italia nuova Kia Niro, silenziosa ed ecologica


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.