A- A+
Costume
Le misteriose mummie della Sicilia. Palermo, nel convento dei Cappuccini...

 

Negli scantinati di dozzine di chiese e monasteri siciliani, migliaia di mummie in piedi nelle loro nicchie raccontano silenziosamente una storia sconosciuta.

"Siamo stati quello che sei, sarete quello che siamo". All'ingresso delle catacombe di Palermo, nel convento dei Cappuccini, questa frase, verniciata in nero su un muro bianco decrepito, annuncia un viaggio oltre il quale si ritorna vivi, ma non illesi. Su entrambi i lati dei lunghi corridoi mal illuminati, 9000 mummie appese in piedi, o distese in nicchie, sono raggruppate per sezioni: notabili, religiosi, corporazioni e famiglie.

Ai piedi del defunto, una semplice etichetta indica un nome e cognome, data di nascita e di morte, con l'eccezione di due personalità esposte in bare: Giovanni Paterniti, il vice console americano che morì nel 1911 e che non ha perso nulla della sua bellezza con i suoi imponenti baffi, e la piccola Rosalia Lombardo, innocente, portata via nel 1920 all'età di 2 anni dalla polmonite. Più avanti, si riconoscono i preti nella loro casula, i monaci nel loro abito di bure, la loro corda attorno al collo.

Commenti
    Tags:
    mummie sicilia
    Loading...
    in evidenza
    Wanda Nara, giungla "bollente" Foto che lasciano a bocca aperta

    Lady Icardi da sogno

    Wanda Nara, giungla "bollente"
    Foto che lasciano a bocca aperta

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, c'è la data. Temporali e fresco tornano. Ecco quando

    Meteo, c'è la data. Temporali e fresco tornano. Ecco quando


    casa, immobiliare
    motori
    Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

    Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.