A- A+
Costume
Maschi e pubblicità: dopo Gillette, il caso Pampers fa discutere

Ieri ha fatto discutere la pubblicità del nuovo rasoio Gillette, che ha sposato la campagna di #MeToo e ha denunciato il bullismo sessista degli uomini, scatenando le ire dei consumatori. Oggi a essere criticato è lo spt Pampers, che mostra un bebè con due papà, il tuffatore Tom Daley e lo sceneggiatore Dustin lance Black. Tra i critici, c'è la dottoressa Silvana De Mari, su "La Verità" ribadiscee le motivazioni per cui il quadretto familiare presentato dall'azienda sarebbe del tutto innaturale. Lo spot in questione, insomma, aderirebbe a un certo tipo di propaganda sdoganante. "Perché la Pampers ha voluto mostrare un bambino orfano? Senza madre, ma anche senza padre. Il padre è colui che ha il primo compito, quello di proteggere il delicatissimo legame madre-figlio, di combattere per quello che è il meglio per il bambino. La sua mamma vicino a lui. E suo padre che li abbraccia entrambi".

Commenti
    Tags:
    gillettepamperspubblicitàmaschi pubblicitàuomini pubblicità





    in evidenza
    Chiara Ferragni da Fazio: "Travolta dall'odio social. Con Fedez vera crisi, ma..."

    L'intervista sul Nove

    Chiara Ferragni da Fazio: "Travolta dall'odio social. Con Fedez vera crisi, ma..."

    
    in vetrina
    Chiara Ferragni da Fazio: i meme più divertenti sull'intervista

    Chiara Ferragni da Fazio: i meme più divertenti sull'intervista

    motori
    Fiat 500 Tributo Trepiuno: omaggio alla storia e al futuro dell’automobilismo

    Fiat 500 Tributo Trepiuno: omaggio alla storia e al futuro dell’automobilismo

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.