BANNER

Il 65% degli italiani spenderà meno dello scorso anno per i regali di Natale. Colpa della crisi. Lo rivela un sondaggio Confesercenti-Swg, secondo cui però aumenta la percentuale di chi annuncia che spenderà di più: il 4% contro il 2% dello scorso anno. I più guardinghi sono senz'altro gli ultrasessantenni, che spendono meno di studenti e giovani in generale. Infine quasi un italiano su tre (il 31% in leggero aumento rispetto a 12 mesi fa) spenderà la stessa cifra del Natale passato.

MODA, BELLEZZA E VIAGGI: LE IDEE REGALO

Idee regalo per Natale/ Le proposte della moda

Consigli di look per le feste. Foto

Bellezza a Natale: su Affaritaliani.it lo speciale regali

Idee regalo per Natale/ I libri sulla serenità dell'anima

Naso portasapone e cappello barbuto: regali di Natale folli

Per Natale ritorna il "Tamagotchi"

Un weekend in Austria tra neve, wellness e mercatini

Weekend in Europa alla scoperta dei mercatini di Natale

 


A pesare sulla spesa - spiega lo studio - è soprattutto la situazione economica personale, che il 24% - l'8% in piu' dello scorso anno - indica come fattore condizionante. Al secondo posto le tasse, indicate dal 21% (+3% su 2012). La mancanza di fondi crea preoccupazione sui prezzi per il 21% (+6% rispetto allo scorso anno) degli italiani, specialmente i piu' giovani, mentre i rimanenti si dividono tra incertezza sul futuro (14%), erosione del risparmio (10%) e preoccupazione per il posto del lavoro (+8%).


L'utilità è il primo criterio di scelta degli italiani che si accingono a comprare i regali per questo Natale. Secondo il sondaggio Confesercenti-SWG, quasi 6 su 10 (il 58%) regalerà solo doni utili, mentre il 30%, vale a dire 14,4 milioni, virerà su piccoli regali simbolici. L'11% segnala invece che si orienterà solo sui prodotti scontati, mentre il 10% solo su quelli di qualità. E' solo dell'1%, pari a 500mila persone, invece, la pattuglia di chi comprera' senza badare a spese. Oltre ai pensieri utili, gli italiani si regaleranno i prodotti piu' sacrificati durante la crisi: crescono infatti gli acquisti di abbigliamento, scelti dal 56% (+2% sul 2012) del campione intervistato. Calano invece i viaggi scelti dall'11% (-3% su 2012)

2013-12-02T11:07:44.867+01:002013-12-02T11:07:00+01:00truetrue1296116falsefalse434Costume/costume4130973812962013-12-02T11:07:44.913+01:0012962013-12-02T13:43:24.233+01:000/costume/natale021213false2013-12-02T13:43:26.65+01:00309738it-IT102013-12-02T11:07:00"] }
A- A+
Costume
babbo natale 500 1
 
BANNER

Il 65% degli italiani spenderà meno dello scorso anno per i regali di Natale. Colpa della crisi. Lo rivela un sondaggio Confesercenti-Swg, secondo cui però aumenta la percentuale di chi annuncia che spenderà di più: il 4% contro il 2% dello scorso anno. I più guardinghi sono senz'altro gli ultrasessantenni, che spendono meno di studenti e giovani in generale. Infine quasi un italiano su tre (il 31% in leggero aumento rispetto a 12 mesi fa) spenderà la stessa cifra del Natale passato.

MODA, BELLEZZA E VIAGGI: LE IDEE REGALO

Idee regalo per Natale/ Le proposte della moda

Consigli di look per le feste. Foto

Bellezza a Natale: su Affaritaliani.it lo speciale regali

Idee regalo per Natale/ I libri sulla serenità dell'anima

Naso portasapone e cappello barbuto: regali di Natale folli

Per Natale ritorna il "Tamagotchi"

Un weekend in Austria tra neve, wellness e mercatini

Weekend in Europa alla scoperta dei mercatini di Natale

 


A pesare sulla spesa - spiega lo studio - è soprattutto la situazione economica personale, che il 24% - l'8% in piu' dello scorso anno - indica come fattore condizionante. Al secondo posto le tasse, indicate dal 21% (+3% su 2012). La mancanza di fondi crea preoccupazione sui prezzi per il 21% (+6% rispetto allo scorso anno) degli italiani, specialmente i piu' giovani, mentre i rimanenti si dividono tra incertezza sul futuro (14%), erosione del risparmio (10%) e preoccupazione per il posto del lavoro (+8%).


L'utilità è il primo criterio di scelta degli italiani che si accingono a comprare i regali per questo Natale. Secondo il sondaggio Confesercenti-SWG, quasi 6 su 10 (il 58%) regalerà solo doni utili, mentre il 30%, vale a dire 14,4 milioni, virerà su piccoli regali simbolici. L'11% segnala invece che si orienterà solo sui prodotti scontati, mentre il 10% solo su quelli di qualità. E' solo dell'1%, pari a 500mila persone, invece, la pattuglia di chi comprera' senza badare a spese. Oltre ai pensieri utili, gli italiani si regaleranno i prodotti piu' sacrificati durante la crisi: crescono infatti gli acquisti di abbigliamento, scelti dal 56% (+2% sul 2012) del campione intervistato. Calano invece i viaggi scelti dall'11% (-3% su 2012)

Tags:
nataleregalicrisi
in evidenza
Noemi-Totti, le voci di un bebè Misteriosa trasferta in yacht

La nuova fiamma - FOTO

Noemi-Totti, le voci di un bebè
Misteriosa trasferta in yacht


in vetrina
Bianchi, presentata la nuova gamma di biciclette e-Vertic

Bianchi, presentata la nuova gamma di biciclette e-Vertic


casa, immobiliare
motori
Cesare Fiorio Destriero: un successo indimenticabile

Cesare Fiorio Destriero: un successo indimenticabile


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.