A- A+
Costume
"E' utile" sostituisce "Mi piace". La nuova moda? L'interest network

Un social network che mette in relazione automaticamente chi ha fatto ricerche simili e condivide gli stessi interessi. È Quag.com, il sito italiano nato con l’obiettivo di facilitare l’interazione e la collaborazione tra chi cerca una soluzione e chi ha l’esperienza e la competenza per offrire la risposta giusta, e anche di far incontrare persone stimolanti per approfondite discussioni sui propri interessi. Proprio perché Quag avvicina persone con le stesse passioni, nessuna domanda rimane senza risposta. Domande e risposte adesso possono essere arricchite da contenuti multimediali come video, immagini e link a pagine web.

Le risposte degli utenti sono valutate dagli altri iscritti secondo un giudizio di merito espresso come “utile”. Le discussioni hanno una finalità costruttiva, i contributi consentono all’utente di essere classificato come esperto e la reputazione cresce ogni volta che qualcuno giudica utile una domanda, una risposta o un commento. Si acquisiscono così dei privilegi, in primis una maggiore visibilità per i propri contenuti.

Quag logo highres
 

L’algoritmo proprietario di Quag si chiama Sbig (Search based interest graph). “La caratteristica distintiva di Sbig è la capacità di offrire risultati di ricerca pertinenti agli interessi dichiarati dall’utente e da quelli indotti. Il nostro algoritmo va oltre i sistemi basati su tag o categorie predefinite, lasciando liberi gli utenti di esprimere i propri interessi come preferiscono. Per fare in modo che questa libertà di espressione non si trasformi in frammentazione, il nostro algoritmo miscela sapientemente tre livelli di connessione: sinonimie, ad esempio pneumatici invernali è connesso a gomme da neve, concetti correlati come oroscopo con astrologia, e iperonimie per cui gli interventi sono ricondotti in modo automatico a categorie estese” dice Luca Giorcelli, ideatore e progettista di Quag.

Scaricando l’Add-on di Quag, disponibile per i browser Chrome e Firefox, è possibile ricevere le notifiche relative alla propria attività sul social network direttamente sul proprio browser, ed avere a disposizione l’utilità delle funzioni di Quag su Google, Yahoo!, Bing, istella, eBay e Amazon. Da poco è stato rilasciato anche il nuovo algoritmo di interest guessing che serve ad individuare gli interessi degli utenti dai loro comportamenti. Non solo cosa ti interessa, ma quanto ti interessa. E se ti interessa da esperto oppure perché vuoi saperne di più. Inoltre è stato realizzato un ulteriore raffinamento dell’algoritmo di matching, ovvero la capacità di aggregare interessi correlati ma espressi con parole differenti, come ad esempio “economia” con “borsa”.

Quag considera molto seriamente il rispetto della privacy degli utenti: nessuno vede chi ha cercato cosa e c’è la possibilità di interagire anche in forma anonima, qualora si partecipi a discussioni su temi che si considera sensibili, come ad esempio quelli riguardanti la propria salute.

Il nome Quag nasce dall’unione delle parole Query (ricerca) e Tag (punto di incontro). Il logo si ispira a un ideogramma eschimese e raffigura un cerchio che ne racchiude un altro per richiamare il significato di “isola abitata da persone con lo stesso interesse”.

Quag è una rete sociale italiana basata sugli interessi e potenziata dalle ricerche condivise: un ecosistema dove si sviluppano automaticamente relazioni significative tra chi ha in comune passioni, curiosità, necessità e ambiti di studio. L’interazione avviene attraverso domande, risposte e commenti, aumentando il sapere condiviso per mezzo d’interventi giudicati per la loro utilità e che giovano alla reputazione degli iscritti. Il progetto è nato a marzo 2013 ed è stato sviluppato da un team interamente italiano. Il sito può essere utilizzato nei principali ambienti di ricerca installando l’Add-on dedicato. Su Quag nessun utente può mai vedere le ricerche degli altri ed è possibile intervenire nelle discussioni più delicate (ad es. quelle sulla salute) come utenti anonimi.

E’ la categoria casa la più discussa su Quag.com - Tra gli interessi che hanno generato il maggior numero di confronti e visualizzazioni sul social network Quag.com, al primo posto si posiziona la casa con più di 930 discussioni, al secondo i viaggi e a seguire gli smartphone. L'indagine è stata condotta tra le 7mila discussioni aperte dai Quaggers, gli utenti del sito che registra ad oggi 70mila interventi complessivi, in media nove per ogni discussione.

La casa emerge come l’interesse più discusso con 935 dibattiti aperti. La domanda più seguita, con oltre 5mila visite (in media 20 al giorno), è “Quali sono le migliori marche per le cucine?”. Oltre alla marca, risulta interessante la ricerca di informazioni in grado di orientare la scelta degli elettrodomestici con un totale di oltre 10mila visite all’insieme delle discussioni su questo argomento. Buona anche la percentuale di discussioni e visualizzazioni sul bricolage e sulla risoluzione di piccole problematiche domestiche, che hanno coinvolto il 12% di chi segue la categoria casa con 4.500 visite. Il topic più risolutivo, con il maggior numero di risposte giudicate utili all’interno della categoria e il riconoscimento di validità della risposta da chi chiedeva consiglio, è stato registrato per la domanda: “Come deumidificare una stanza senza comprare un deumidificatore?”, che ha registrato una media di mille visualizzazioni al mese. In questo caso i contributi più utili hanno consigliato l’utilizzo di prodotti specifici a base di sali mangiaumidità, ventole, lampade di sale, o semplici abitudini quotidiane come il ricambio d’aria nelle camere.

Altri temi di interesse rilevati da Quag sono la mini Imu, l’Imu, la Tares con 20 discussioni aperte e 35 voti utili su domande e risposte nella settimana precedente la scadenza del pagamento della tassa sulla casa. Inoltre, figurano anche la compravendita e la locazione di immobili, rispettivamente con 23 e 17 dibattiti. Nel secondo caso le domande riguardano i canoni di locazione, la cedolare secca sui canoni d’affitto, l’obbligo della tracciabilità dei pagamenti dei canoni di locazione, in vigore dall’1 gennaio 2014. La maggior parte delle risposte ai quesiti posti proviene da altri consumatori che hanno già acquistato e utilizzato gli stessi prodotti, oppure da professionisti del settore come studi di progettazione d’interni e studi d’architettura che, per la categoria casa, hanno raggiunto il numero più alto di “utile”, il parametro secondo il quale si votano gli interventi su Quag.

Infine, qualche curiosità: gli utenti di Quag si sono scambiati domande e risposte sulla casa in merito a come eliminare cattivi odori dal frigorifero, come acquistare una casa all’asta, qual è il miglior metodo per vendere un’abitazione. E anche quesiti d’opinione, con un maggior carattere social: “cosa cercate in una casa” o “quale è la stanza che considerate più importante nella vostra casa”, “quale è la faccenda domestica che non amate fare”.

Oltre al tema casa, in cima alle categorie più seguite su Quag emergono i viaggi con 409 discussioni e gli smartphone con 340 discussioni. Nel primo caso, sono presenti circa 62 confronti inerenti la ricerca di consigli per viaggi low cost. Particolarmente interessanti le cinque discussioni di utenti in procinto di sposarsi, con oltre 300 visite, che chiedono consigli sulla meta più adatta e sull’organizzazione del proprio viaggio di nozze, avvalendosi di professionisti del settore: ad esempio, uno dei contributi arriva da un operatore specializzato nei viaggi in Oriente. Per quanto riguarda gli smartphone, su Quag si chiedono consigli sul nuovo modello da acquistare, con oltre 339 discussioni in merito. Più di 120 sono relative a richieste d’aiuto alla community per la scelta delle app, oppure su come risolvere dei problemi pratici legati ai propri smartphone.

Quag.com

Tags:
quag.comsocial networkpassionicompetenze
in evidenza
"Rido con Zalone, amo gli horror Only Fun? Sarà sorprendente..."

Elettra Lamborghini ad Affari

"Rido con Zalone, amo gli horror
Only Fun? Sarà sorprendente..."

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione

Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.