A- A+
Costume
BasicNet si compra Sebago. Ferragamo, Chanel, Mango: ecco i conti

BasicNet compra Sebago per 12 mln

 

BasicNet, attraverso la controllata Tos, ha acquistato per circa 12 mln di euro il marchio di calzature SEBAGO dal Gruppo americano Wolverine World Wide, quotato alla borsa di New York. Il marchio americano SEBAGO, presente sul mercato dal 1946, attualmente è distribuito in 90 Paesi nel mondo. Il Gruppo BasicNet integrerà il nuovo marchio e tutte le sue specifiche applicazioni nel proprio modello di business, come già avvenuto per i marchi Kappa, Robe di Kappa, Jesus, Jeans, Superga, K-Way, Sabelt e Briko.

I Gruppi BasicNet e Wolverine hanno altresì sottoscritto un accordo di collaborazione valido fino alla fine dell'anno per una fase di transizione coordinata a beneficio della clientela internazionale del marchio SEBAGO. "SEBAGO è un marchio ideale per la BasicNet: classico, sportivo, iconico e molto ben conosciuto in tutto il mondo - ha commentato afferma Marco Boglione, fondatore e presidente del Gruppo BasicNet - una bella opportunità per la rete globale dei nostri licenziatari sia commerciali sia industriali".

Intanto, alcune grandi maison della moda hanno presentato i conti. 

Chanel - Per Chanel bilancio 2016 in calo. Ricavi in calo da 6,24 a 5,67 miliardi di dollari (circa 4,7 miliardi di euro) e utili netti in discesa del 35% a 874 milioni. Secondo i media francesi, l’utile operativo ha accusato un -20% a 1,28 miliardi. 

Ferragamo - Salvatore Ferragamo, come scrive PambiancoNews, ha archiviato la prima metà dell’anno con ricavi per a 718 milioni di euro, in crescita del 1,1% rispetto ai 710 milioni registrati nei primi sei mesi del 2016. Al 30 giugno scorso il margine operativo lordo ha segnato un -17,9% su base annua, passando da 166 a 136 milioni di euro, con un’incidenza percentuale sui ricavi del 19% (dal 23,4% dello stesso periodo dell’anno precedente). Il reddito operativo della maison toscana è sceso da 135 milioni a 105 milioni di euro (-22,6%) e la sua incidenza sui ricavi è calata dal 19,1% al 14,6 per cento. L’utile netto del periodo ammonta a 76 milioni di euro (-15,4%), mentre l’utile netto di pertinenza del gruppo è pari a 78 milioni (-13,1 per cento). La società ha registrato una posizione finanziaria netta positiva per 25 milioni di euro, contro l’indebitamento per 75 milioni al 30 giugno 2016.

Mango - Mango in rosso per la prima volta. Il 2016 chiude con una perdita per 61 milioni di euro dal precedente risultato positivo per 4 milioni di euro. I profitti 2014 erano stati pari a 107 milioni di euro. 

Tags:
sebagobasicnet
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli

Scatti d'Affari
Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli


casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.