A- A+
Costume
Vacanze in Basilicata tra mare e borghi, trekking e cultura
Matera - Foto Apt, Basilicataturistica.com

Di Eduardo Cagnazzi

“Scusi, mi saprebbe indicare la strada per Colobraro?”. Quante volte ci è capitato di chiedere un’informazione su come raggiungere una strada o un paese. Ma se ad una persona chiedi come raggiungere Colobraro, sicuro che ti manderà al diavolo. O, nel migliore dei casi, ti risponderà toccando ferro o toccandosi nei pantaloni. Sì, perché la sola menzione di quel nome pare porti sfiga. Superstizione a parte, Colobraro è tra i borghi più belli della Basilicata. Ne sa qualche cosa l’Apt della Basilicata che, in occasione dell’anno dei Borghi, ha incluso anche Colobraro tra le proposte turistiche che presenterà alla prossima Bmt di Napoli e successivamente alla Bit di Milano. E’ l’anno dei Borghi e Colobraro ha tutte le carte in regola per una visita ai ritmi lenti di una volta. Alla stregua di Craco, il paese fantasma, e degli altri cento agglomerati-presepe arroccati sulle alture dell’appennino lucano. L’antico centro basilano di questo paese materano senza nome, nel modo scaramantico più che dispregiativo, è tra questi. Come gli altri è incastonato su una rocca, che domina ulivi e boschi, picchi e guglie; un paese dove il tempo sembra essersi fermato tra i ruderi del castello ed i luoghi di culto che conservano antichi tesori d’arte. 

Ma il turismo alla riscoperta dei borghi non è la sola novità proposta dall’Apt della Basilicata. A parte il mare lungo le orme della Magna Grecia e il lembo di costa tirrenica, ricca di un patrimonio ambientale incontaminato e sano, la Basilicata si propone al turismo mostrando le sue testimonianze antiche, un territorio ricco di scenari sempre diversi, come rilassare la mente e il corpo e una varietà del proprio prodotto gastronomico capace di valorizzare appieno la ricchezza e la diversità delle risorse culturali ed artistiche e di trasformare gli ingredienti di un mondo rurale in capolavori per il palato. Perché il turismo non vuole essere solo Matera che nel 2016 ha registrato il picco dell’incremento degli arrivi nella regione del 16,4% e delle presenze del 15,8%. Il territorio mette in mostra anche castelli e musei, parchi letterari e pinacoteche, le testimonianze di segni e simboli delle prime tracce di insediamenti umani, il matrimonio tra sacro e profano degli alberi. A conferma che la vita si rinnova, in Basilicata si può anche volare, vivendo la sensazione di sfiorare i suoi differenti ed affascinanti panorami, come il Volo dell’Angelo da Castelmezzano a Pietrapertosa sulle Dolomiti Lucane o il Volo dell’Angelo sul Pollino. E per gli amanti dell’adrenalina si può fare trekking sul percorso dei ponti tibetani che saranno inaugurati il prossimo 6 aprile a Sasso di Castalda.

basilicata (1)Castelmezzano (Matera) - Foto Apt, Basilicataturistica.com
 

“Attraverso le stradine del centro storico si raggiungerà la partenza del primo ponte lungo cento metri sospeso a 70 metri di altezza fino alla sponda opposta del Ponte alla Luna”, anticipa ad affaritaliani.it, Giovanni Lacorazza, responsabile Comunicazione dell’Apt. “Si raggiungerà poi il rudere del castello percorrendo una campata di trecento metri, sospesi nel vuoto a 120 metri di altezza. Qui attenderanno il visitatore una sky-walk in vetro sospesa sul ponte e un belvedere per ammirare un paesaggio mozzafiato rappresentato dalle montagne circostanti”. Poi si ridiscenderà fino al punto di partenza a piedi per una serie di tornanti. “Il Piano delle attività dell’Apt -afferma il direttore generale, Mariano Schiavone- punta a valorizzare l’enorme patrimonio culturale, artistico, culturale e paesaggistico, ponendo al centro l’eccellenza dell’offerta e dei servizi, fattori fondamentali per fare della Basilicata un punto di riferimento per i viaggiatori italiani e stranieri che cercano bellezza e che desiderano vivere un’esperienza turistica di qualità. In tal senso si opererà valorizzando le migliori esperienze realizzate con l’obiettivo di conseguire risultati di segno ancor più positivo nei prossimi due anni.

Lo scopo è quello di favorire lo sviluppo del brand Basilicata con proposte tematiche che partendo da Matera coinvolgano l’intero territorio regionale. In quest'ottica, si punterà ad una promozione turistica onnicomprensiva (Maratea, Pollino, Metapontino, Potenza e Dolomiti Lucane, Vulture Melfese, Val d’Agri) che rafforzi e valorizzi tutte le proposte di visita che la regione può offrire, mettendole in rete”. Nella prospettiva di Matera 2019, l’Apt ha anche individuato in Milano e Palermo le due porte di accesso alla Capitale europea della cultura per iniziative reciproche di promozione. Nel frattempo, l’appuntamento con la Basilicata è dal 24 al 26 marzo alla Bmt di Napoli e dal 2 al 4 aprile alla Bit di Milano.

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
basilicata vacanzabasilicata vacanzebasilicata viaggiobasilicata luoghi da vedere
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Opel Astra Sports Tourer fa un salto nell’era elettrica e del design

Opel Astra Sports Tourer fa un salto nell’era elettrica e del design


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.