A- A+
Costume
La dieta ora si ordina online e il menù completo arriva a casa
ZenPasta - Coccco e curry

Il food delivery sposa la dieta. Addio padelle, bilancia e lotta in cucina per eliminare grassi e calorie. Ecco la "diet delivery". Ovvero la consegna a domicilio di un menù dietetico già pronto, approvato da un nutrizionista. Si può prenotare online o per telefono. Ogni mattina si riceve direttamente, in ufficio o a casa, una borsa frigo che contiene tutti i pasti da consumare nel corso della giornata: colazione, pranzo, cena e spuntini. Ogni pietanza è pronta da consumare, a temperatura ambiente o in microonde. La nuova tendenza è già conosciuta all’estero, dove si possono ordinare menù detox, diete vegan-friendly, raw food, avendo l’imbarazzo della scelta.

In Italia a lanciare questa idea è ZenPasta che, dopo aver introdotto dal Giappone gli shirataki secchi come alternativa alla pasta, ha pensato di inserirsi in un menù a domicilio grazie alla collaborazione con il catering dietetico Diet-to-go. L’ideale per chi è a dieta ma non ha tempo o voglia di cucinare e dosare scrupolosamente gli ingredienti tutti i giorni. O magari sta cercando una soluzione comoda in ufficio senza far scattare la lancetta della bilancia. Inoltre l’assenza di glutine negli shirataki ZenPasta offre una valida alternativa per tutti gli intolleranti.

“ZenPasta e Diet-to-Go condividono la stessa attenzione verso l’alimentazione sana e i cibi che fanno bene al nostro corpo, senza dimenticare il piacere e la buona tavola - commenta Lorenzo Simonini, fondatore di ZenPasta -. La nostra collaborazione rappresenta un buon modo per estendere agli italiani questa cultura ereditata dall’oriente che ho imparato a conoscere grazie a mia moglie giapponese Yuko”.

Sotto forma di spaghetti (shirataki originali o nuova formula), riso (risino di shirataki) o rigatoni (rigataki più fibre), i prodotti ZenPasta sono versatili in cucina e hanno proprietà nutrizionali equilibrate. Composti di sola farina di glucomannano, sono ricchi di fibre solubili non assorbibili dall’organismo.

“Le pochissime calorie contenute (solo 10 calorie per ogni 100 g di ZenPasta) e la capacità di queste fibre di dar un senso immediato di sazietà - spiega Andrea Tibaldi, nutrizionista di Diet-to-Go – hanno facilitato l’introduzione degli shirataki nel nostro nuovo menù Detox. Grazie al taglio delle calorie della pasta abbiamo privilegiato le proteine e le fibre contenute nei condimenti, senza rinunciare al gusto e riuscendo a bilanciare perfettamente un menù giornaliero”.

LE PROPRIETA’ DEGLI SHIRATAKI E I 5 MOTIVI PER CONSUMARLI

a cura di Sara Cordara, nutrizionista specialista in scienza dell'alimentazione
(www.nutrizionismi.it)


Gli shirataki sono composti da una farina chiamata glucomannano che si estrae dalla radice di un tubero di origine asiatico chiamato Konjac. Il glucomannano è una fibra solubile e come tale non viene assorbita dal nostro organismo e quindi non ha calorie utili per il corpo umano. E’ anche priva di glutine e lattosio. Le fibre solubili sono contenute anche in buona quantità in alimenti come legumi, avena, orzo, prugne, mele, pere, broccoli, carote e alcuni tuberi, ma solo la farina di Konjac contiene al 100% fibre solubili e nient'altro. In presenza di liquidi, infatti, il glucomannano genera un gel, capace di aumentare il proprio volume, 60 volte circa, rispetto a quello della sua forma secca; se poi l’ambiente è acido raggiunge la sua massima espansione, fino a 80-100 volte, producendo un senso di pienezza e sazietà. Pertanto nello stomaco dopo 15 minuti dall’assunzione, la fibra inizia a gonfiarsi. Dopo circa 60 minuti arriva al massimo valore, grazie alla presenza dei succhi gastrici, e qui rimane per circa due ore, svolgendo l’azione anti-fame.

Le Linee Guida raccomandano di ingerire almeno 30 g di fibre al giorno, ma con l’alimentazione attuale difficilmente raggiungiamo tale quantità. Gli Shirataki possono certamente aiutare a farlo, senza sacrifici, ma con ricette originali e gustose. Sono disponibili sul mercato diverse versioni: in forma umida, confezionati in vaschette contenenti acqua, e in forma secca in confezioni di prodotto disidrato, che consiglio per praticità e modalità di preparazione.

Perché consumarli:

1) Per dimagrire

Gli Shirataki possono essere L’ alleato ideale nella ricerca del peso forma, qualunque sia la dieta che si sceglie. 100 grammi di Shirataki cotti hanno circa 10 calorie contro le 360 calorie di 100 grammi di pasta. L’importante è la scelta dei sughi e la quantità dei condimenti utilizzati, che aumentano le calorie al piatto. Si possono risparmiare anche più di 400 calorie al giorno mantenendo tutto il gusto e la sensazione di sazietà.

2) Per chi pratica sport

Conditi con sughi semplici e poco elaborati, gli Shirataki vanno senza dubbio incontro alle esigenze di coloro che vogliono dimagrire e rimettersi in forma attraverso un regime alimentare ipocalorico e un’attività fisica adeguata. Eppure gli Shirataki possono entrare a far parte dell’alimentazione anche di chi pratica un’attività sportiva costante, più o meno intensa. Alternati infatti alla pasta tradizionale - che rimane sempre una preziosa fonte di energia - e inseriti in un piano alimentare equilibrato studiato da un nutrizionista, gli Shirataki rappresentano un’innovativa e sana scelta nutrizionale.

3) Per migliorare la funzionalità intestinale

Un altro effetto benefico del glucomannano è la riduzione della stipsi e il miglioramento del transito intestinale. L'effetto è dovuto alle caratteristiche di assorbimento dei liquidi e di viscosità di questa fibra, che quindi aumenta la massa fecale e il movimento della stessa nell'intestino. Questo è stato dimostrato anche in pazienti pediatrici e in gravidanza, senza particolari controindicazioni e quindi più sicuro di altri interventi farmacologici.

4) Per tenere sotto controllo il colesterolo

Alti valori di colesterolo ematico bloccano il flusso delle arterie, rendono più difficile lo scorrere del sangue e quindi sono una delle principali cause di molti problemi cardiaci, anche molto gravi. Diversi studi hanno osservato, come pochi grammi al giorno di glucomannano puro, per solo quattro settimane, siano in grado di ridurre il livello di colesterolo del 10% e dei trigliceridi del 23%1.
 


5) Per chi è celiaco

La celiachia è un'intolleranza al glutine, proteina contenuta nel frumento, nell'orzo, nella segale, nel farro, nel kamut e in tutti i derivati. Per questo motivo i celiaci hanno molte difficoltà a seguire un'alimentazione normale, in particolare in Italia dove pasta e pane sono tra gli elementi fondamentali della dieta. Ormai sono presenti sul mercato paste a base di mais, di riso o altri ingredienti permessi ai celiaci, però il gusto e la consistenza tendono ad essere leggermente diversi dalla pasta tradizionale. Gli Shirataki, con la loro forma simile agli spaghetti, possono essere un'ottima alternativa per tutti i piatti senza glutine.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
zen pastashirataki cosa sonoshirataki perché fanno beneshirataki come mangiarlidieta ordina menù in ufficio"diet to go" diete a domiciliodieta senza cucinaredieta ordina online
in evidenza
Mentana all'inizio della maratona Il Colle, il voto e l'ironia social

Quirinale/ Rete scatenata

Mentana all'inizio della maratona
Il Colle, il voto e l'ironia social

i più visti
in vetrina
Paola Iezzi, la quarantena hot della cantante - FOTO

Paola Iezzi, la quarantena hot della cantante - FOTO


casa, immobiliare
motori
Nissan svela la versione speciale JUKE Kiiro

Nissan svela la versione speciale JUKE Kiiro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.